• Sport
  • martedì 10 settembre 2013

Nadal ha vinto gli US Open

Ha battuto Djokovic in 4 set e ha vinto così il suo 13esimo Slam: foto e video

Il tennista spagnolo Rafael Nadal, 27 anni, ha vinto il torneo degli US Open battendo il serbo Novak Djokovic in quattro set (6-2, 3-6, 6-4, 6-1) e in 3 ore e 21 minuti. È la seconda volta nella sua carriera che Nadal vince gli US Open ed è la tredicesima volta che vince uno Slam, cioè uno dei quattro tornei in assoluto più importanti del tennis (oltre agli US Open, sono Wimbledon, gli Australian Open e il Roland Garros).

La finale non è stata lunga quanto si pensava – nel 2012 agli Australian Open Nadal e Djokovic giocarono per sei ore – ma è stata più equilibrata di quanto non suggerisca il punteggio. Nadal ha giocato benissimo il primo set: dopo la partita ha detto di aver pensato, alla fine del primo set, che la partita vera sarebbe iniziata in quel momento, dato che non sarebbe stato in grado di mantenere ancora quel livello di gioco. Successivamente Djokovic ha rischiato di più e lo ha messo in difficoltà, fino ad arrivare a vincere il secondo set grazie anche a un break ottenuto durante uno spettacolare scambio da 54 colpi.

Djokovic ha iniziato bene anche il terzo set, ottenendo subito un altro break, ma poi Nadal ha ritrovato continuità e ha ripreso in mano la partita, vincendo sia il terzo che il decisivo quarto set. Con la vittoria di stanotte Nadal ha vinto tutte le 22 partite giocate in questa stagione sul cemento, un risultato più che significativo: non solo perché il cemento non è la sua superficie preferita (lo è invece per Djokovic) ma anche perché è tornato pochi mesi fa da un infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fermo sette mesi e che lo mette alla prova soprattutto sulle superfici dure. «Per via di una serie di cose questa stagione è stata la più emozionante della mia carriera», ha detto Nadal dopo la partita. «Ho dovuto fare tutto perfettamente per ottenere questa possibilità. Ho giocato contro uno dei migliori giocatori della storia, l’attuale numero uno al mondo, sulla sua superficie preferita. Sapevo che avrei dovuto essere quasi perfetto per vincere».

Con la vittoria di stanotte Nadal è diventato il terzo tennista ad aver vinto più Slam (13) nella cosiddetta “era Open” – il superamento della distinzione tra giocatori professionisti e amatori – dopo lo svizzero Roger Federer (17) e lo statunitense Pete Sampras (14). Nadal in carriera ha vinto anche una medaglia d’oro alle Olimpiadi di Pechino del 2008 e insieme ad Andre Agassi è l’unico tennista ad aver vinto tutti i quattro tornei dello Slam e l’oro alle Olimpiadi in singolare. Quest’anno Nadal è arrivato in finale per dodici volte su tredici tornei.

Alcuni momenti importanti della partita

Novak Djokovic, che ha 26 anni, rimane per il momento al primo posto della classifica ATP dei tennisti professionisti, dove si trova dall’11 novembre 2012, da 98 settimane. Rafael Nadal si trova invece al secondo posto, dopo essere risalito dalla quinta posizione raggiunta a fine gennaio, dopo un lungo ritiro per infortunio. Secondo molti Nadal presto si riprenderà anche il primo posto in classifica. Lui e Djokovic si sono affrontati stanotte per la 37esima volta, la sesta in un torneo del Grand Slam: nessuna coppia di tennisti si è mai scontrata così tanto.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.