• Ultime LaPresse
  • Questo articolo ha più di nove anni

Sbarchi, arrivano altri 200 migranti: 133 migranti in Calabria

Vibo Valentia, 31 ago. (LaPresse) – Ancora migranti diretti verso le coste calabresi. Circa 133 persone sono state intercettate a circa 225 miglia nautiche nelle acque internazionali a largo di Capo Spartivento (Reggio Calabria). Fra questi, 21 donne, 28 minori e 4 adulti hanno manifestato bisogno di assistenza e sono stati trasferiti sulla vedetta della capitaneria di porto sbarcata alle 5,45 nel porto di Roccella Jonica. Circa 70/80 uomini sono invece rimasti sul motopesca che è stato scortato dalle unità navali della guardia di finanza ed è diretto al porto di Roccella Jonica. Successivamente saranno trasferiti nel plesso scolastico ‘Carrera’, messo a disposizione dal sindaco di Roccella Jonica, dove saranno prestate le prime cure ed effettuate le attività di identificazione da parte degli organi di polizia.

Si tratta di cittadini di nazionalità siriana e somala, in viaggio da 5 giorni in condizioni estreme. Si presentano in discrete condizioni fisiche, agli stessi è stata fornita una prima assistenza. Si sospetta che una persona possa essere lo scafista che conduceva il motopesca verso il litorale calabrese.

Verso l’una del 30 agosto il motopeschereccio con a bordo i migranti è stato avvistato a circa 225 miglia nautiche nelle acque internazionali da un aereo islandese del dispositivo di pattugliamento aeromarittimo dell’Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione Europea (Frontex). Un pattugliatore veloce del gruppo aeronavale di Taranto, un guardacoste, una vedetta veloce della sezione operativa navale della guardia di finanza di Reggio Calabria si sono mossi, per intercettare l’imbarcazione, insieme a una motovedetta della capitaneria di porto. Una volta localizzato, alle 2,15 circa, il motopesca appena entrato nelle acque territoriali è stato fermato e abbordato.

ALTRI CENTO MIGRANTI A CATANIA. Un altro barcone con a bordo circa 100 migranti è stato intercettato all’alba da un guardacoste del gruppo aeronavale della guardia di finanza di Messina, al largo di Capomulini Catania. Viste le precarie condizioni di navigazione, l’imbarcazione è stata abbordata dai militari del guardacoste 115 ‘Zanotti’ e condotta nel porto di Catania. L’arrivo è previsto in questi minuti. Ad attendere il barcone, un dispositivo di uomini e mezzi del comando provinciale della guardia di finanza di Catania

© Copyright LaPresse – Riproduzione riservata