• Mondo
  • mercoledì 14 agosto 2013

Le foto della donna davanti a un bulldozer al Cairo

Hanno fatto il giro del mondo diventando il simbolo di questa giornata di scontri e violenze

Mercoledì pomeriggio sono circolate molto online – riprese anche dai siti di news internazionali – le foto scattate durante le violenze al Cairo di una donna in piedi davanti a un bulldozer, per fermarlo dal travolgere un uomo ferito a terra a Rabaa al-Adawiya, nel quartiere di Nasr City. Il bulldozer stava sgomberando l’accampamento eretto dal 3 luglio scorso dai sostenitori dell’ex presidente egiziano Mohamed Morsi. Le foto sono state scattate dal fotografo di AFP/Getty Images Mohammed Abdel Moneim. Non si hanno molte altre informazioni della donna, non si sa nemmeno se conoscesse l’uomo ferito o se l’avesse appena visto a terra prima di cercare di fermare il bulldozer (in altre foto la si vede discutere tranquillamente con dei soldati, in altre ancora inveire contro di loro con un bastone). In poco tempo la foto è diventata il simbolo degli scontri tra manifestanti e poliziotti, e della dura repressione che ha causato la morte di almeno 149 persone e il ferimento di 1.403 persone. La donna è stata fotografata da un’altra angolazione dal fotografo di Associated Press Imad Abdul Rahman.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.