• Mondo
  • martedì 13 Agosto 2013

La fine della “Love Boat”

Due operai sono morti durante i lavori di smantellamento della Pacific Princess, quella della famosa serie tv degli anni Settanta e Ottanta

Il 10 agosto due operai turchi sono morti durante lo smantellamento della nave da crociera MS Pacifico, conosciuta come “Pacific Princess” per essere stata lo scenario della popolare serie tv statunitense “The Love Boat“, prodotta dal 1977 al 1986. L’incidente è avvenuto nel cantiere navale di Aliaga, vicino a Smirne, in Turchia: la morte dei due uomini, scrive il quotidiano turco Hurryiet, è stata provocata dall’esalazione di sostanze nocive. Le sostanze si sono diffuse nella sala macchine, che era rimata danneggiata durante il viaggio piuttosto turbolento – e in condizioni meteorologiche difficili – che la nave aveva compiuto da Genova per raggiungere Smirne il 6 agosto.

La Pacific Princess, che ha 42 anni, dal 2002 è proprietà della società spagnola Pullmantour Crociere. È stata poi portata al porto di Genova per subire dei lavori di ammodernamento ma lì è stata sequestrata dalle autorità italiane dopo essere stata abbandonata dai suoi proprietari. È stata infine acquistata dalla società turca Izmir Ship Recycling Co. per 2,5 milioni di euro.

Nel corso degli anni la “Love Boat” ha trasportato centinaia di passeggeri lungo la costa pacifica del Messico, in crociere piuttosto brevi. Per gli standard di oggi è una nave piuttosto piccola: è lunga 167 metri e pesa circa 20mila tonnellate – le attuali navi da crociera pesano tra le 120mila e le 250mila tonnellate – e, come ha detto anche Mike Driscoll, direttore della pubblicazione di settore Cruise Week, non c’era niente da fare a bordo, se non bersi qualche birra per far passare il tempo. In pratica la demolizione della nave è inevitabile, scrive NBC, anche perché non c’è modo di renderla competitiva nel mercato di oggi.

Nella serie televisiva “The Love Boat” la maggior parte degli episodi si svolgevano sulla Pacific Princess, anche se in alcune puntate furono usate altre navi. “Love Boat” ebbe successo anche per il suo cast, di cui facevano parte attori molto conosciuti negli Stati Uniti, come Gavin MacLeod (capitano Merril Stubing), Bernie Kopell (dottor Adam Cricker), Fred Grandy (Burl “Gopher” Smith) e Lauren Tewes (direttrice di crociera Julie McCoy). In Italia la serie fu trasmessa dal 1 giugno 1980 su Canale 5 e fu riproposta nel 2010, in versione aggiornata, sul canale Fox Retro della piattaforma satellitare Sky Italia, e in chiaro su Rai 2.

La sigla italiana di “Love Boat”

Foto: L’attore Gavin MacLeod festeggia gli 80 anni a bordo della Price Boat. (AP Photo/Princess Cruises, Susan Goldman)