• Mondo
  • martedì 6 Agosto 2013

Le foto degli incendi in Grecia

Ad Atene, a Delfi e a Maratona, dove le fiamme stanno distruggendo gli ulivi secolari vicini al sito archeologico

Nell’ultima settimana diversi incendi si sono sviluppati in Grecia stanno danneggiando edifici e foreste, complici il caldo e l’assenza prolungata di piogge. Secondo quanto riportato dalle autorità, non ci sono stati né morti né feriti.

I circa 300 vigili del fuoco al lavoro, supportati da una decina di aerei e elicotteri, non sono ancora riusciti a spegnere un vasto incendio che si è sviluppato nella notte tra lunedì 5 e martedì 6 agosto a cinquanta chilometri a nord di Atene, nella zona di Varibobi: le operazioni sono piuttosto complicate perché continua a soffiare un forte vento che alimenta le fiamme. Lunedì 5 agosto, un altro rogo si è sviluppato vicino a Maratona, dopo che una macchina si è schiantata contro un palo e ha preso fuoco. Finora sono state danneggiate dieci abitazioni. Almeno altri 50 vigili del fuoco stanno tentando di spegnere l’incendio in una foresta nella regione centrale vicino a Delfi, dove per ora non ci sono stati danni a edifici, ma dove le fiamme stanno distruggendo gli ulivi secolari che si trovano vicino al celebre sito archeologico. La scorsa settimana, invece, altri incendi erano divampati tra le città di Markopoulo e Porto Rafti, a circa 20 chilometri da Atene.

Durante l’estate gli incendi sono molto frequenti in GreciaL’ultimo grande incendio (con circa 170 roghi) è scoppiato nel 2007 nella regione della penisola del Peloponneso: 67 persone erano morte, migliaia di ettari di boschi e decine di edifici erano stati distrutti e il governo di Atene era stato costretto a chiedere l’intervento degli altri paesi dell’Unione europea.