• Mondo
  • lunedì 15 Luglio 2013

Greenpeace nella centrale nucleare di Tricastin

Più di 30 attivisti sono entrati nell'impianto nucleare francese e hanno proiettato un video di protesta contro Hollande

Nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 luglio, circa 30 attivisti dell’organizzazione ambientalista Greenpeace sono entrati nell’impianto della centrale nucleare di Tricastin, uno dei più importanti siti nucleari francesi che si trova nel sudest della Francia. Gli attivisti sono stati fermati dai gendarmi prima che potessero creare problemi di sicurezza alla centrale, hanno detto le autorità del complesso nucleare. 17 di loro sono poi stati arrestati per “accesso non autorizzato” alle strutture della centrale.

Dopo avere occupato parte della struttura, gli attivisti hanno proiettato un video sulla parete di un edificio del complesso, che conteneva alcuni messaggi di critica verso l’utilizzo dell’energia nucleare e contro il presidente francese Francois Hollande. Uno degli slogan era “Presidente della catastrofe?”, con riferimento a un possibile incidente nucleare.

foto: AFP PHOTO / PHILIPPE DESMAZES