• Sport
  • domenica 30 Giugno 2013

Il caos al GP di Formula Uno del Regno Unito

Sono esplose le gomme di cinque macchine diverse e la safety car è entrata due volte: alla fine ha vinto Rosberg, Alonso è arrivato terzo

Il pilota tedesco Nico Rosberg ha vinto il Gran Premio del Regno Unito di Formula Uno, che si è corso domenica 30 giugno. La gara è stata molto caotica, ci sono state due interruzioni per l’ingresso della safety car e cinque esplosioni di pneumatici, che dall’inizio del campionato hanno già creato molti problemi ai piloti, soprattutto a causa di un degrado eccessivo, per cui la Pirelli – fornitore unico – è stata più volte accusata.

Come è andata la gara
Dietro a Rosberg sono arrivati Mark Webber della Red Bull – con un distacco di sette decimi di secondo – e Fernando Alonso con la Ferrari. Primo alla partenza c’era invece Lewis Hamilton, che all’ottavo giro si è dovuto fermare ai box per l’esplosione della gomma posteriore sinistra. Sebastian Vettel – che era secondo – ha guadagnato così la prima posizione. Nel giro successivo è esplosa anche la gomma di Felipe Massa della Ferrari.

A quel punto si trovava primo Vettel, secondo Rosberg, terzo Sutil. Al 15esimo giro è esplosa la gomma di Jean-Eric Vergne della Toro Rosso e i direttori di gara hanno deciso di far entrare la safety car per ripulire l’asfalto, permettendo ad alcuni piloti, tra cui Alonso, di recuperare i distacchi con i primi. Al 42esimo giro (su 52 totali) si è dovuto ritirare anche Vettel, per un problema al cambio, il primo della stagione. La sua macchina si è fermata sul rettilineo della partenza e i direttori di gara hanno deciso di far entrare nuovamente la safety car, mentre la sua macchina veniva spostata.

Anche a causa delle soste ai box, dovute al cambio delle gomme, negli ultimi giri le posizioni in gara sono cambiate di nuovo. Webber è passato dalla quinta alla seconda posizione, superando Raikkonen, mentre Alonso è stato bravo a fare diversi sorpassi: proprio davanti a lui è scoppiata la gomma di Perez, della Mercedes, ma Alonso è stato bravo a evitare i detriti. Nella classifica mondiale Sebastian Vettel rimane primo con 132 punti, seguito da Fernando Alonso con 111 punti.

I problemi con le gomme
Proprio per la gara di Silverstone, la Pirelli – fornitore unico del Mondiale di Formula Uno – aveva portato nuovi pneumatici: le caratteristiche del circuito di Silverston infatti sottopongono le gomme a forti pressioni, soprattutto sulla parte laterale. Come successo per il Gran Premio di Spagna, la Pirelli ha dato alle squadre gomme più dure.

Le cinque esplosioni hanno riguardato le macchine di Lewis Hamilton, Esteban Gutierrez, Sergio Perez, Felipe Massa e Jean-Eric Vergne. In quattro di questi cinque casi, il problema ha riguardato la spalla della gomma sinistra e gli incidenti sono avvenuti alla curva 4 del circuito, che ha un cordolo alto e impegnativo per i piloti. Anche Sebastian Vettel, ritiratosi per altri motivi, aveva rischiato in precedenza di doversi ritirare per un taglio sulla gomma posteriore sinistra.