• Video
  • mercoledì 19 giugno 2013

La guerra in Congo, rossa e rosa

"The Enclave", il documentario di Richard Mosse, girato con un pellicola sensibile agli infrarossi

Il fotografo Richard Mosse racconta come ha realizzato il suo film “The Enclave” girato nella Repubblica Democratica del Congo, che verrà proiettato all’interno del padiglione irlandese all’edizione di quest’anno della Biennale di Venezia.
Per la realizzazione del suo progetto fotografico “Quick” Mosse aveva lavorato con una pellicola sensibile agli infrarossi. Il suo lavoro si colloca tra il reportage e l’arte concettuale: la scelta della pellicola e la resa cromatica dei paesaggi e dei personaggi ritratti gli permette di costruire un’immagine alternativa e straniante delle complesse vicende politiche del paese.
“The Enclave”, girato con la stessa tecnica, riprende la vita di un gruppo di ribelli del Congo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.