• Mondo
  • martedì 9 Aprile 2013

Coloriamo tutti i muri

Album fotografico di città dipinte vivaci, dalla Città rosa indiana a Buenos Aires, dai neon di Miami al paesino andaluso colorato di blu per il film dei Puffi

I motivi per cui si decide di visitare una città sono tanti: i suoi monumenti e i suoi edifici più rilevanti, oppure la bellezza complessiva, oppure le cose da fare e da vedere, o i negozi, o la vita culturale o notturna, o va’ a sapere. Oppure si può andare in cerca di colori. In giro per il mondo ci sono moltissimi posti dove le case e gli edifici non hanno i colori convenzionali e monotoni a cui siamo abituati: dal giallo intenso di Izamal, in Messico, che la fa sembrare soleggiata in ogni periodo dell’anno; ai colori accesi delle case di St John’s in Canada, scelti per renderle visibili ai capitani delle navi che si avvicinavano via mare. I colori più brillanti sono quelli dei quartieri di Bo-Kaap, in Sudafrica, della Boca a Buenos Aires e della favela di Santa Marta a Rio de Janeiro. C’è anche Júzcar, un paesino andaluso che fu dipinto di azzurro per la prima del film dei Puffi: la Sony Pictures si offrì poi di ridipingere la città di bianco, ma gli abitanti, considerati gli evidenti vantaggi turistici, preferirono tenersi tutto così.

(cliccare sulle foto per leggere le storie delle città e perché sono colorate)