• Mondo
  • venerdì 22 Marzo 2013

I quadri di George W. Bush

L'ex presidente degli Stati Uniti dipinge (soprattutto cani): le prime immagini sono circolate dopo che un hacker ha violato diversi indirizzi email di famiglia

Il sito americano Gawker ha pubblicato le foto di una decina di quadri di George W. Bush, circa un mese dopo che le prime immagini delle opere dell’ex presidente sono state diffuse da un hacker. Sono paesaggi, nature morte e soprattutto diverse immagini di animali (in particolare cani). I quadri sono firmati “43”, quasi certamente perché George W. Bush è stato il 43esimo presidente degli Stati Uniti.

I media americani si sono occupati solo di recente della passione per la pittura di George W. Bush, che è venuta fuori dopo un episodio di hacking ai danni suoi e della sua famiglia. Il 7 febbraio 2012 il sito americano The Smoking Gun disse che gli account di posta elettronica di alcuni membri della famiglia Bush erano stati hackerati e il loro contenuto pubblicato online.

Tra le informazioni riservate che erano state rese pubbliche ce ne erano molte su George W. Bush, presidente degli Stati Uniti dal 2000 al 2008, e su suo padre George H.W. Bush, presidente dal 1988 al 1992. Almeno sei account di posta elettronica del provider America OnLine (AOL) erano stati violati da un hacker che si era identificato solo con il suo nickname, “Guccifer”. The Smoking Gun disse che il materiale era stato poi pubblicato “su un account creato appositamente su Internet”, senza specificare su quale sito, e di essere in contatto con l’hacker, senza però fornire molte informazioni su come ci fosse venuto in contatto.

Gli account appartenevano tra gli altri alla sorella di George W. Bush, Dorothy Bush Koch, a un vecchio amico di George H.W. Bush e alla sorella dell’ex first lady Barbara Bush. Il contenuto delle mail – tutte risalenti al periodo 2009-2012 – comprendeva anche una lunga lista di indirizzi privati, email e numeri di telefono di decine di membri della famiglia Bush, tra cui i due ex presidenti. Alla fine del 2012 le email mostravano anche grande preoccupazione per lo stato di salute di George H.W. Bush, oggi 88enne, che dagli scambi di posta elettronica sembrava sul punto di morire. Le autorità americane annunciarono subito che sull’hacking era in corso un’indagine.

Benché Bush sia stato probabilmente il più controverso e “odiato” presidente degli Stati Uniti dai tempi di Nixon, quello che ha attirato di più i media in tutta la storia non sono stati segreti di stato o scandali sui suoi anni alla Casa Bianca, bensì un piccolo numero di foto che, nell’articolo di Smoking Gun sull’evento, è inserito senza grande risalto tra le altre foto di famiglia prelevate dagli account: le immagini dei quadri dipinti da George W. Bush. Due foto dei quadri vennero pubblicate dal sito The Smoking Gun il 7 febbraio. In uno di questi, l’ex presidente aveva ritratto se stesso di spalle, sotto la doccia; nell’altra invece era nella vasca da bagno, con solo le gambe e la punta dei piedi fuori dall’acqua.

Le foto dei due quadri – come quelle pubblicate ieri da Gawker – sono state riprese da moltissimi siti statunitensi, che si sono scatenati nell’analisi e nella valutazione critica della loro qualità e dei loro simbolismi: tra questi il Washington Post, il New York Magazine e anche il New Yorker. Ai primi di marzo un’insegnante di pittura di Cumming, in Georgia, ha detto a Fox News di aver passato un mese a insegnare a dipingere a George W. Bush per diverse ore al giorno.

In realtà la passione di George W. Bush per la pittura, che sembra essere molto recente, non era totalmente sconosciuta ai media americani, che avevano alluso a questo hobby dell’ex presidente a partire da ottobre dello scorso anno, senza mostrare però quasi nessun quadro. Da quando non è più presidente Bush junior ha tenuto un profilo piuttosto basso, senza prendere parte a molte occasioni pubbliche.