Piccoli libri di fotografia

Le immagini di una bella mostra sull'editoria fotografica indipendente e autoprodotta, aperta a Milano

È in corso questi giorni una piccola e preziosa mostra che si intitola “Little big press, Travelling library”, allestita allo Spazio Forma di Milano e curata da 3/3, due persone che si occupano di editoria indipendente e curatela della fotografia. La mostra propone una selezione di 80 libri fotografici scelti da un patrimonio di circa 900 volumi di pubblicazione indipendente, di piccole case editrici o auto-pubblicati, conservato dagli artisti.

L’idea di raccogliere questo genere di libri è molto attuale: il fatto che da qualche tempo sia possibile “autoprodursi” un libro fotografico – a costi contenuti e fuori dei grandi canali editoriali – permette la sperimentazione di nuove estetiche (inattuabili dai grandi marchi che provano a richiamarne lo stile, spesso con risultati piuttosto deludenti) e di diffondere temi e idee originali.

I volumi esposti fanno capire come anche con pochi soldi si possano creare prodotti di qualità, e come sia importante che il contenuto venga organizzato in modo uniforme al contenitore, concepito ad hoc. Ci sono libri semplicemente fotocopiati, che ricordano le fanzine anni Ottanta, come i volumi della Preston is my Paris Publishing; libriccini rilegati con punti metallici di Pogobooks; scatole per raccogliere volumi monotematici; i raccoglitori della casa editrice Kodoji Press e il raccoglitore Vision and Documents creato da Documentary Platform; delle bellissime monografie su fotografe donne – POV female – che il grafico e editore Damien Poulain sceglie in base alla loro provenienza geografica, e poi ancora libri che diventano poster e puzzle. L’allestimento permette ai visitatori di sfogliare direttamente i libri, capire come sono stati costruiti e aggirarsi liberamente tra i tavoli.

Nelle altre sale dello Spazio Forma è anche possibile visitare la mostra Fashion, un’esposizione di fotografie di moda dagli archivi Condé Nast: durante la mostra è stato organizzato anche un workshop, Fare un libro fotografico: dal progetto alla maquette, tenuto da 3/3, cioè Chiara Capodici e Fiorenza Pinna. Per maggiori informazioni c’è il sito della Fondazione Forma per la Fotografia.