• Moda
  • mercoledì 23 gennaio 2013

10 grandi fotografie di moda

Vengono dalla mostra Fashion, allestita a Milano, che racconta la storia della fotografia di moda attraverso gli archivi di Condé Nast

È in corso in questi giorni la mostra fotografica Fashion, un secolo di fotografie di moda dagli archivi Condé Nast, curata da Nathalie Herschdorfer, curatrice indipendente specializzata in fotografia e direttrice dell’ufficio svizzero della Foundation for the Exhibition of Photography (FEP).

La mostra è allestita negli spazi della Fondazione Forma per la fotografia a Milano e raccoglie alcune delle immagini più rappresentative della fotografia di moda, tratte dagli archivi Condé Nast di New York, Parigi, Londra e Milano, provando a ricostruire un percorso molto complesso su un genere editoriale tutt’ora molto importante, che va di pari passo anche con la storia delle riviste illustrate e con la crescente importanza data alla fotografia al loro interno: fino a identificarlo con la fotografia tout court, come con il reportage.

Edward Steichen, uno dei primi fotografi a sperimentare in quest’ambito, negli anni Venti disse “Dobbiamo fare di Vogue un Louvre”, motivato dall’idea che per costruire una buona immagine di moda non basti scattare belle fotografie ma che sia necessario far emergere l’autorialità, il gusto, la ricerca di chi scatta. La mostra infatti include autori che si sono occupati anche di diversi generi fotografici e che con le loro immagini hanno contribuito a far diventare questo stile un linguaggio a tutti gli effetti. La mostra è accompagnata da un libro-catalogo edito da Contrasto con la prefazione di Todd Brandow, saggi di Nathalie Herschdorfer, Sylvie Lécailler, Olivier Saillard e un’intervista con Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.