Come vincere le elezioni

I numeri per capire chi avrà vinto e chi no, partito per partito

Il Corriere della Sera pubblica lunedì mattina un’analisi di Pierluigi Battista su come i vari partiti attendono i risultati elettorali, con quali aspettative e quali previsioni: Battista definisce i criteri per cui ciascuno potrà considerarsi soddisfatto e le implicazioni dei risultati.

Ci sono alcune cose da premettere: che ci sono naturalmente variabili minori e diverse da tenere in considerazione, e non solo il risultato percentuale; che la distribuzione dei seggi al Senato non corrisponderà alle percentuali nazionali; che come dice Battista il Movimento 5 Stelle ha già vinto comunque.
Abbiamo quindi schematizzato il quadro – soppesando previsioni, ambizioni, annunci, obiettivi – con qualche indicazione più precisa su numeri e percentuali, per regolarci stasera – quando tutti fingeranno di essere andati benissimo – e vedere davvero chi avrà vinto e chi no (e in mezzo chi potrà essere soddisfatto senza esagerare), grossomodo.

Partito Democratico
Vince con + del 32%
Perde con – del 28%
Altri obiettivi: Ambrosoli e Zingaretti governatori, che la coalizione abbia la maggioranza al Senato

Sinistra Ecologia e Libertà
Vince con + del 6%
Perde con – del 4%
Altri obiettivi: coalizione oltre il 36%

Rivoluzione Civile
Vince con + del 4%
Perde con – del 4%
Altri obiettivi: ottenere più di 30 parlamentari

Movimento 5 Stelle
Stravince con + del 20%
Delude con – del 15%
Altri obiettivi: essere secondo partito in Italia

Scelta Civica
Vince con + del 12%
Perde con – del 10%
Altri obiettivi: che la coalizione sia terza in Italia; che il centrosinistra non abbia la maggioranza al Senato

Unione di Centro
Vince con + del 6%
Perde con – del 4%
Altri obiettivi: che la coalizione sia terza in Italia

Futuro e Libertà
Vince con + del 3%
Perde con – del 2%
Altri obiettivi: che la coalizione sia terza in Italia; eleggere 20 parlamentari

Fare
Vince con + del 4%
Perde con – del 2%
Altri obiettivi: essere rilevanti per una sconfitta del PdL

Popolo delle Libertà
Vince con + del 23%
Perde con – del 20%
Altri obiettivi: non essere superato dal M5S; che la coalizione abbia un distacco inferiore del 4% da quella del centrosinistra; che il centrosinistra non abbia la maggioranza al Senato

Lega Nord
Vince con + del 6%
Perde con – del 5%
Altri obiettivi: Maroni governatore in Lombardia

Fratelli d’Italia
Vince con + del 3%
Perde con – del 2%
Altri obiettivi: coalizione con distacco dal centrosinistra minore del 4%

Amnistia, giustizia e libertà
Vince con + del 4%
Perde con – del 1,5%
Altri obiettivi: superare il 2,5% e dimostrare che ancora “esiste”, malgrado l’assenza dal parlamento

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.