• Italia
  • martedì 18 Dicembre 2012

Due palazzine sono crollate a Palermo

Ci sono 4 morti: gli edifici sono crollati durante l'evacuazione, pare per un cedimento strutturale

Aggiornamento 15.50. È stato trovato il cadavere della persona ancora dispersa. Ora le persone uccise dai crolli sono quattro.

***

Lunedì sera alle 23.30 due palazzine di quattro piani sono crollate in via Bagolino a Palermo. Sono morte tre persone e ne risulta dispersa un’altra, mentre l’ANSA dice che ci sono circa dieci feriti lievi. Per il momento i vigili del fuoco hanno escluso che si sia trattato di una fuga di gas e attribuiscono invece il crollo a un cedimento strutturale.

La spiegazione è stata confermata dagli stessi inquilini delle palazzine, che hanno detto di aver sentito «continui scricchiolii» da quando era stato costruito il quarto piano in uno degli edifici e che poco prima del crollo, a fronte dell’intensificarsi di questi scricchiolii, avevano chiamato i pompieri. Questi una volta arrivati hanno fatto immediatamente sgombrare gli edifici e «qualche minuto dopo è venuto giù tutto», ha detto un’inquilina all’ANSA. L’edificio sul quale era stato costruito il quarto piano è crollato per primo.

«Siamo intervenuti in seguito ad una chiamata che ci segnalava un dissesto statico di un palazzo. Quando siamo arrivati abbiamo trovato una situazione drammatica e abbiamo fatto evacuare due palazzine, mettendo in salvo anche una persona disabile», ha detto il comandante dei vigili del fuoco di Palermo, Gaetano Vallefuoco. «Alcuni abitanti sono riusciti ad uscire dagli edifici, ma all’improvviso gli immobili sono venuti giù. Alcune persone rimaste dentro sono comunque riuscite a scappare, altri quattro invece non ce l’hanno fatta». Sono ancora in corso le ricerche dei due dispersi. Il Giornale di Sicilia scrive che “sul crollo verrà aperta un’inchiesta per disastro colposo: sarà la magistratura ad accertare le cause del cedimento”.