• Mondo
  • lunedì 10 Dicembre 2012

La Festa delle Luci

È celebrata ogni anno dagli ebrei ortodossi ed è iniziata sabato scorso: per otto giorni viene acceso un candelabro a otto braccia per celebrare la libertà conquistata contro i greci

Sabato scorso, dopo il tramonto, sono iniziate le celebrazioni della Chanukkah (o Hanukkah), una delle più importanti festività degli ebrei ortodossi, conosciuta anche con il nome di Festa delle Luci. La festa, che dura otto giorni, celebra la consacrazione di un nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme, dopo la libertà conquistata contro i greci nel secondo secolo avanti Cristo. Si festeggia ogni anno a partire dal 25esimo giorno del mese di kislev: il rituale principale prevede l’accensione delle candele di un particolare candelabro a otto braccia chiamato chanukiah, come quello che veniva acceso all’interno del Tempio di Israele: questo rituale è previsto per tutti gli otto giorni della festività in tutte le comunità ebraiche ortodosse che ci sono in giro per il mondo che espongono le candele accese vicino alle finestre.