• Mondo
  • martedì 4 dicembre 2012

New York un mese dopo Sandy

La ricostruzione dopo la tempesta nelle belle foto di Spencer Platt

Spencer Platt ha 42 anni, è originario di Westport (Connecticut) ed è soprattutto uno dei più conosciuti fotografi dell’agenzia Getty Images, con cui collabora da circa 12 anni. Platt ha realizzato numerosi lavori fotografici in giro per il mondo, dall’Iraq al Libano passando per la Liberia e il Congo, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti per le sue fotografie. Di recente ha fatto visita alle zone della costa orientale degli Stati Uniti, devastate dai forti venti e dalle piogge intense della tempesta Sandy, che ha colpito la zona nella notte tra il 29 e il 30 ottobre. Sandy ha causato decine di miliardi di dollari di danni, specialmente negli stati di New York e del New Jersey, ed è stata la causa della morte di almeno 131 persone in otto stati. Nei giorni subito dopo la tempesta, milioni di abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica e, lungo la costa, centinaia di case hanno subito grandi danni o sono state completamente distrutte. Da allora migliaia di persone sono al lavoro per rimettere in sicurezza gli edifici, ripristinare i collegamenti stradali e rimettere insieme i pezzi delle loro vite, come mostrato efficacemente dalle foto di Platt.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.