La storia della foto della vittoria di Obama

È stata diffusa martedì notte nel tweet più condiviso di sempre ma è stata scattata quasi tre mesi fa

Aggiornamento del 9 novembre
Slate ha intervistato Scout Tufankjian, la fotogiornalista che ha scattato la foto diventata simbolo della rielezione di Barack Obama. Tufankjian aveva già seguito la campagna elettorale di Obama nel 2008 lavorando per diverse testate, e aveva raccolto i suoi scatti in un libro. Da agosto 2012 ha lavorato come fotogiornalista nello staff della campagna elettorale di Obama, scattando un’altra foto diventata subito famosa: quella in cui il proprietario di una pizzeria in Florida prende in braccio il presidente.

***

Il 7 novembre alle 5:16 – ora italiana – l’account di Barack Obama su Twitter ha festeggiato la rielezione scrivendo in un tweet lo slogan Four more years (Altri quattro anni) e accompagnandolo a una foto del presidente che abbraccia la moglie Michelle. In soli ventidue minuti il tweet è diventato il più condiviso della storia di Twitter, superando il precedente record di 223.401 retweet detenuto da Justin Bieber. Nelle ore successive è stato condiviso molte altre volte e al momento in cui scriviamo – le 9 di mattina di giovedì, in Italia – ha superato i 777 mila retweet ed è stato scelto tra i tweet favoriti da più di 274 mila utenti.

Lo staff di Obama ha pubblicato anche su Facebook la foto accompagnata dalla stessa frase, che al momento è stata condivisa 541 mila volte e ha ricevuto il like da 3,9 milioni di persone. Lo staff di Facebook ha detto che è la foto che ha ottenuto più “mi piace” nella storia del social network, superando il precedente record di 2,1 milioni di “mi piace”.

La foto è stata scattata in Iowa, il 15 agosto scorso, alla fine di un evento di campagna elettorale. L’evento concludeva un viaggio elettorale di tre giorni in autobus nel Midwest: un momento particolarmente faticoso ma in cui, stando ai sondaggi, le cose andavano a gonfie vele e Obama aveva molte probabilità di essere rieletto. Gli Obama inoltre erano apparsi particolarmente affettuosi (il giorno dopo a Chicago venne inaugurata una targa che segnalava il posto in cui Obama e Michelle si erano baciati per la prima volta, davanti a una gelateria che ora non c’è più). Forbes ha lodato la scelta della foto per annunciare la rielezione, che dopo quasi tre mesi è stata ricontestualizzata e ha assunto un nuovo significato. Lo staff di Obama avrebbe potuto scattare una foto dei festeggiamenti di quella stessa notte – cosa che ha comunque fatto – ma ha preferito un’immagine più naturale in cui Obama e la moglie appaiono come una coppia normale e affiatata. Forbes sottolinea anche che la foto è in piena luce: «Il simbolismo qui è ovvio: non ci sono giorni bui all’orizzonte».

Il tweet con la foto non è stato però il primo inviato dagli Obama per festeggiare la rielezione. Pochi minuti prima infatti era arrivato questo, che oggi è il secondo più condiviso della storia di Twitter: ha più di 248 mila retweet e 78 mila preferenze.

 

Una tempesta in un tweet, Luca Sofri sulle accuse del “falso fotografico” alla foto della vittoria di Obama