• Sport
  • giovedì 6 Settembre 2012

Le medaglie dell’Italia alle Paralimpiadi

Due d'oro e sette in tutto, ora siamo dodicesimi nel medagliere anche grazie ad Alex Zanardi e a un nuovo record nella corsa

Aggiornamento delle 19
Roberto Bargna ha vinto la medaglia d’oro nella gara di ciclismo categoria C 1-3. È la settima medaglia d’oro per l’Italia alle Paralimpiadi di Londra 2012. Michelle Pittacolo ha vinto la medaglia di bronzo nella gara di ciclismo su strada, categoria C 4-5 sulla distanza di 80 chilometri. Ora l’Italia è dodicesima nel medagliere con 21 medaglie.

***

Ieri, la settima giornata di gare delle Paralimpiadi di Londra 2012, è stato il giorno in cui l’Italia ha vinto più medaglie. La maggior parte sono state vinte nelle gare di ciclismo. Alex Zanardi, ex pilota di Formula uno, ha vinto la medaglia d’oro nella prova a cronometro di Handbike H4 e domani correrà nella corsa in linea. Vittorio Podestà, compagno di squadra di Zanardi, ha vinto la medaglia d’oro nella Handbike categoria H2. Ivano Pizzi ha vinto la medaglia d’argento nella cronometro categoria B.

Assunta Legnante ha vinto la medaglia d’oro nel getto del peso categoria F11/F12, stabilendo anche il nuovo record del mondo nella categoria degli ipovedenti con la misura di 16,74. Assunta Legnante aveva partecipato anche alle Olimpiadi di Pechino 2008 quando era ancora vedente. Martina Caironi ha vinto la medaglia d’oro nei 100 metri categoria T42, stabilendo il nuovo record del mondo: 15 secondi e 87 centesimi. Matteo Betti ha vinto la medaglia di bronzo nella spada individuale categoria A. La squadra maschile di tennis tavolo classe 6-8 si è qualificata ai quarti di finale e giocherà domani contro la Gran Bretagna. Con le sei medaglie di ieri, l’Italia ha guadagnato nel medagliere dieci posizioni rispetto a martedì e ora è tredicesima con 17 medaglie (6 d’oro).

Ieri sono iniziate anche le gare di murderball, il rugby in carrozzina. Uno sport che oscilla tra l’agonismo e la violenza, secondo il Guardian. Nel medagliere, la Cina è sempre prima con 159 medaglie vinte (60 d’oro) e al secondo posto c’è stato il sorpasso della Russia sulla Gran Bretagna che ha più medaglie totali (92 a 73), ma la Russia ha vinto più medaglie d’oro (28 a 25), e sono queste che contano nel medagliere. Oggi si assegnano le medaglie nell’atletica, nello sparo, nel nuoto, nella scherma.

Foto: Alex Zanardi (Clive Rose/Getty Images)