• Mondo
  • venerdì 24 Agosto 2012

Sparatoria a Manhattan, due morti

Un uomo ha aperto il fuoco davanti all'Empire State Building: ha ucciso una persona e ne ha ferite nove prima di essere a sua volta ucciso dalla polizia

Questa mattina fuori dall’Empire State Building di New York, poco dopo le 9 (in Italia erano da poco passate le 15) un uomo ha aperto il fuoco uccidendo una persona e ferendone altre nove. Dopo pochi minuti la polizia è arrivata sul posto e ha cercato di arrestare l’uomo: Johnson ha sparato contro due poliziotti che a quel punto hanno aperto il fuoco contro di lui e l’hanno ucciso. Alle 11 il sindaco di New York Michael Bloomberg e la polizia di New York hanno tenuto una conferenza stampa davanti al palazzo, in cui hanno identificato l’attentatore. Si chiamava Jeffrey Johnson, aveva 53 anni ed era stato licenziato un anno fa dall’azienda Hazan Imports, dove aveva lavorato per sei anni. Johnson ha ucciso – sparandogli contro tre volte – un ex collega di 41 anni e poi ha sparato contro le altre persone presenti. La polizia ha detto che nella sparatoria non sono rimasti coinvolti bambini. Bloomberg ha aggiunto che la polizia potrebbe aver ferito inavvertitamente delle persone nel tentativo di fermare Johnson e ha assicurato che le altre persone ferite non sono in pericolo di vita.

***

17:34 – La conferenza stampa del sindaco Bloomberg è terminata.

17:30 – Bloomberg ha confermato che la sparatoria non è collegata in nessun modo al terrorismo ed è un caso di omicidio e ha assicurato che gli altri feriti non sono in pericolo di vita. Durante la conferenza stampa, Bloomberg ha detto: «Non siamo immuni al problema nazionale della violenza con armi da fuoco».

17:25 – La polizia ha identificato l’attentatore: si chiama Jeffrey Johnson e ha 53 anni. Era stato licenziato un anno fa dall’azienda Hazan Imports, dove aveva lavorato per sei anni. Ha ucciso un ex collega di 41 anni con tre colpi e poi ha sparato contro le altre persone persone presenti. Bloomberg ha detto che alcune persone potrebbero essere state ferite accidentalmente dalla polizia nel tentativo di fermare Johnson, che aveva sparato contro i poliziotti.

17:21 – È iniziato il discorso del sindaco di New York Michael Bloomberg.

17:20 – Anche il Wall Street Journal scrive che l’attentatore era un impiegato di un’azienda dell’Empire State Building.

17:00 CNN scrive che la persona uccisa durante la sparatoria è una donna. Rose Arce della CNN ha raccontato che un addetto agli ascensori dell’Empire State Building avrebbe assistito alla scena e si sarebbe precipitato fuori dall’edificio per inseguire l’attentatore prima dell’intervento della polizia.

16.30 – Un punto della situazione. Questa mattina fuori dall’Empire State Building di New York, poco dopo le 9 (in Italia erano da poco passate le 15) un uomo ha aperto il fuoco. Stando a quanto raccolto dal New York Times da funzionari dell’amministrazione di New York, prima di essere ucciso dalla polizia l’uomo ha colpito nove persone, uccidendone una. Non sono ancora note le ragioni della sparatoria ma secondo diverse testate statunitensi gli inquirenti per il momento escludono l’ipotesi terroristica e parlano di una disputa sul lavoro. La zona è stata chiusa al traffico. Il sindaco di New York, Michael Bloomberg, dovrebbe fare una dichiarazione su quanto accaduto alle 11 ora locale, le 17 in Italia.

foto: AP Photo/WABC-TV

16.22 – La diretta di NBC, in streaming da New York.

Visit NBCNews.com for breaking news, world news, and news about the economy

16.20 – Secondo NBC e New York Times le persone uccise sono due, l’attentatore e una delle persone colpite.

16.15 – La tv CBS ha detto che una delle persone ferite si trova in condizioni molto critiche.

16.10 – Secondo NBC l’attentatore sarebbe un impiegato appena licenziato, anche secondo ABC tutto è iniziato per un litigio sul lavoro.

***

Oggi intorno alle nove di mattina – le 15 ora italiana – c’è stata una sparatoria davanti all’Empire State Building di New York, negli Stati Uniti. Le notizie sono ancora molto confuse: il dipartimento di polizia di New York ha detto di aver ricevuto una telefonata che avvisava della sparatoria poco dopo le 9 e che gli agenti sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti. I poliziotti hanno sparato e ucciso l’uomo che aveva aperto il fuoco e hanno detto che ci sono 8 persone ferite, non specificandone però le condizioni. La televisione CBS ha detto invece che le persone ferite sono 10. Oltre ai poliziotti sono sul posto anche i vigili del Fuoco e l’FBI. CBS2 ha detto che alcuni feriti sono state ritrovati nell’atrio dell’Empire State Building, altri in strada. Un’arma si trovava a fianco dell’attentatore.

Una foto scattata pochi minuti dopo la sparatoria:

 

Un video sul posto della sparatoria:

Visit NBCNews.com for breaking news, world news, and news about the economy