• Italia
  • mercoledì 13 giugno 2012

NTV e Trenitalia litigano per una cancellata

RFI ha messo un cancello di ferro davanti alla biglietteria del nuovo treno Italo a Roma Ostiense

Questa mattina è stata inaugurata una nuova biglietteria e un centro assistenza del treno ad alta velocità Italo, della società NTV, nella stazione ferroviaria di Roma Ostiense. Dopo l’inaugurazione ci sono state alcune polemiche perché tra la biglietteria e il binario dove arrivano i treni Italo è stata installata nei giorni scorsi una lunga cancellata di metallo, che costringe i viaggiatori a una lunga deviazione: NTV ha scritto un comunicato in cui accusa RFI (Rete Ferroviaria Italiana, la società del gruppo Ferrovie dello Stato che gestisce le infrastrutture) di avere installato la cancellata appositamente per rendere più difficile la vita ai propri clienti. NTV ha pubblicato anche due foto della cancellata.

All’ex Terminal Ostiense arrivano i treni della Ntv: il primo convoglio rosso della compagnia ferroviaria di Montezemolo e Della Valle, però, trova un cancello chiuso. O meglio, una inferriata blocca i passeggeri diretti al nuovo treno. Inaugurata mercoledì mattina la biglietteria-centro servizi «Casa Italo» – che si trova allo stesso piano dell’«hub del cibo» Eataly – giornalisti e primi clienti hanno infatti scoperto che, mentre si attendeva l’inaugurazione, qualcuno aveva fatto mettere un cancello di troppo.L’inferriata, che fino a qualche giorno fa non c’era – blocca il passaggio diretto da Casa Italo ai binari e costringe i passeggeri in partenza ad un giro largo di qualche centinaio di metri. Dispetto o disattenzione? Il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, getta acqua sul fuoco, ma il sospetto che qualcuno abbia voluto ostacolare i nuovi esercenti della compagnia ferroviaria Ntv resta plausibile.

(continua a leggere sul sito del Corriere della sera)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.