• Media
  • Questo articolo ha più di undici anni

Le foto del festival del giornalismo di Perugia

Le ha scattate Giulia Ticozzi, al penultimo giorno di racconti su come si racconta il mondo

È sabato e c’è un gran sole, a Perugia. È il penultimo giorno del Festival del Giornalismo, e lo spettacolo è quello di questo genere di eventi in cui comunità di addetti ai lavori, folle di appassionati o fan televisivi e curiosi si mescolano davanti a quinte spettacolari della provincia italiana. Ma è anche uno spettacolo originale, perché Perugia ha una bellezza tutta sua, e perché l’incontro sui temi del giornalismo mette insieme una fauna assai peculiare di raccontatori del mondo, e tantissimi ragazzi – delle scuole di giornalismo, delle startup online, dei blog, della voglia e basta – che vorrebbero fare quel lavoro lì, ognuno con un suo personale modello da seguire, e inseguire. E si mescolano l’aspetto di grande gita scolastica con quello di rinnovata occasione di lavorare, raccontare, discutere, capire. Un circo movimentato e intenso, che spesso si ribalta, si immobilizza o cerca pace in angoli di solitudine, silenzio, concentrazioni istantanee, dettagli di tranquillità. Che Giulia Ticozzi ha cercato e fotografato.

Cinque giorni a Perugia