• Italia
  • lunedì 30 Gennaio 2012

Costa Concordia, sono riprese le ricerche

Il mare è meno mosso di ieri, i palombari hanno aperto un nuovo varco nel relitto (in aggiornamento)

17.50 – Carnival Corporation, la società americana che controlla Costa Crociere, ha detto che il disastro della Concordia avrà sui suoi conti di quest’anno un impatto tra i 155 e i 175 milioni di dollari.

12.26 – Intanto oggi pomeriggio un gruppo di residenti dell’Isola del Giglio si costituirà in un “comitato cittadino a tutela degli interessi della popolazione gigliese”.

12.20 – I palombari hanno aperto il nuovo varco al ponte 5 e i sommozzatori hanno ripreso le ricerche all’interno del relitto della Concordia.

***

Il mare attorno all’isola del Giglio è ancora abbastanza mosso, per quanto meno di ieri: il direttore dei soccorsi, scrive l’agenzia ANSA, sta valutando se riprendere o no le ricerche, che ieri erano state sospese sia per il movimento della nave, che si è spostata di oltre quattro centimetri in sei ore, sia per le cattive condizioni del mare. In ogni caso, stamattina all’alba sono partiti dall’isola i palombari della Marina militare, che dovranno verificare la possibilità di aprire nuovi varchi nel relitto con microcariche esplosive, allo scopo di consentire nuovi accessi ai sommozzatori che cercano i dispersi.

foto: AP Photo/Pier Paolo Cito