• Mondo
  • venerdì 9 Dicembre 2011

L’incendio di Calcutta

Ottantanove persone sono morte in un ospedale andato in fiamme in India

17.49 – Il numero delle vittime è salito a 89.

10.15 – Le vittime accertate ora sono settantatré.

***

Sessantuno persone sono morte a causa di un incendio in un ospedale di Calcutta, in India. L’incendio si è sviluppato dal piano terra dell’edificio e ha rapidamente raggiunto gli altri quattro piani. La maggior parte delle vittime sono pazienti che non sono riusciti a scappare in tempo.

Le autorità ritengono che l’incendio sia stato causato da alcuni materiali infiammabili depositati a piano terra, tra cui alcuni cilindri di ossigeno. «Stiamo cercando di capire qual è stata la causa», ha detto il ministro per l’emergenze del Bengala Occidentale Javed Kahn. Cinquanta pazienti sopravvissuti sono stati trasferiti in un ospedale vicino.

Le televisioni locali hanno mostrato in diretta le scene di soccorso, con i pazienti che venivano portati fuori in barella in mezzo a nuvole di fumo. Ventiquattro camion dei pompieri sono stati impiegati, ma le operazioni di salvataggio sono state molto difficili a causa delle fiamme che avevano già raggiunto i piani alti.