• Mondo
  • martedì 29 Novembre 2011

La raccolta della canna da zucchero in Guatemala

Dura da ottobre a marzo e impiega migliaia di persone in tutto il paese, bambini compresi: le foto

In Guatemala è iniziata la raccolta della canna da zucchero, una delle principali fonti di ricchezza del paese. Il Guatemala è il quinto paese al mondo per esportazioni di zucchero e circa 350mila persone sono impiegate nel settore. In tempo di raccolta – da ottobre a marzo – migliaia di persone si spostano da tutto il paese per andare a lavorare nei campi. Questi spesso vengono bruciati per eliminare le foglie secche e la paglia della canna, facilitando il raccolto. A quel punto le canne possono essere tagliate e raccolte meccanicamente oppure dai lavoratori, che si servono del machete. Una volta caricate sui camion, le canne vengono subito trasportate allo zuccherificio, dove vengono schiacciate e macinate per farne uscire il succo, che viene raccolto in grandi vasche riscaldate per far evaporare l’acqua. In questo modo viene trasformato in un liquido molto denso, successivamente cristallizzato e raffinato per produrre lo zucchero. Il succo ottenuto dalla spremitura delle canne può essere trasformato anche in rum: dopo l’aggiunta di un po’ di lievito e alcune ore di fermentazione viene distillato e lasciato invecchiare nelle botti.