• Scienza
  • spazio
  • Questo articolo ha più di undici anni

La Luna è fatta così

La NASA ha pubblicato la mappa più accurata mai realizzata del nostro satellite naturale

Il Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) è un veicolo spaziale che orbita intorno alla Luna per raccogliere nuovi dati e immagini, utili per studiarne le caratteristiche e scoprire qualche informazione in più sulla sua storia. Grazie alle osservazioni condotte dal 2009, l’anno del suo lancio nell’orbita lunare, un gruppo di ricerca della NASA ha realizzato e diffuso da poco la carta topografica più accurata mai realizzata della Luna. La mappa mostra in alta definizione la superficie e la forma del nostro satellite naturale con una scala pari a circa un pixel per ogni cento metri.

Nonostante la Luna sia il corpo celeste a noi più vicino, spiegano gli esperti della NASA, la nostra conoscenza delle sue caratteristiche è ancora limitata. A causa della scarsa precisione delle strumentazioni utilizzate nelle missioni precedenti verso la Luna, fino a ora non era mai stato possibile realizzare una mappa così accurata. Gli strumenti su LRO hanno invece permesso di ottenere dati molto più precisi per ricostruire su una carta l’aspetto della Luna e le sue principali caratteristiche.

Grazie alla mappa, i ricercatori potranno ricostruire le caratteristiche geologiche delle varie aree della superificie lunare. Inoltre, potranno capire come si sono formati alcuni crateri e pianificare con precisione i luoghi per i prossimi possibili allunaggi (difficilmente con esseri umani, molto più probabilmente con robot e sonde automatiche).

La lettura della carta topografica è molto intuitiva: i colori freddi rappresentano le zone depresse, mentre i colori caldi le aree con maggiore elevazione. I punti più bassi della Luna hanno una profondità che supera i novemila metri, mentre quelli più alti superano i diecimila metri. Il monte Everest, per fare un confronto con il punto più alto sulla Terra, arriva a 8850 metri (metro più metro meno). Il “monte” più alto fino a ora conosciuto del sistema solare si trova su Marte: supera i 27 chilometri di altezza.