• Italia
  • mercoledì 26 Ottobre 2011

Otto morti per l’alluvione tra Liguria e Toscana

Sei persone nel crollo di una casa nello spezzino, e due ad Aulla

Aggiornamento delle 12:00
Le persone morte sono otto e quelle disperse sei. Il Corriere riporta che

«sei persone sono decedute a Borghetto Vara, piccolo paesino dello Spezzino che è stato letteralmente distrutto dall’esondazione dell’omonimo fiume. Alle tre persone, 2 coniugi ultraottantenni e una donna di 50 anni, morte nel crollo di una palazzina nella frazione di Cassana, si aggiungono altre tre vittime, una coppia di anziani annegati all’interno della propria abitazione nel centro di Borghetto e un’altra persona, di cui non sono state ancora rese note le generalità, che sarebbe annegata in circostanze ancora da accertare. Due vittime invece ad Aulla, Massa Carrara, dove sono circa 300 le persone evacuate a causa del maltempo e ospitate al palasport della cittadina della Lunigiana».

***

Aggiornamento delle 11:30
Un’altra persona è stata trovata morta: in questo momento le persone morte per le alluvioni sono sei e otto quelle disperse.

***

Inondazioni e frane hanno travolto la zona tra le province di Spezia e Massa, martedì pomeriggio. Nella notte di mercoledì risultano morte cinque persone e ci sono almeno otto dispersi. Il Secolo XIX ha seguito le cose con un liveblog. Repubblica.it le ha riassunte così.

Liguria e il nord della Toscana travolte dall’acqua, con un bilancio drammatico: cinque morti e otto dispersi. Interi paesi sono raggiungibili dai soccorsi solo via mare e sono saltate le comunicazioni anche telefoniche. Tre delle vittime nel crollo di un edificio a Borghetto Vara: i soccorritori sono riusciti a estrarre viva una ragazza, ma per le altre persone non c’è stato niente da fare.
Un’altra vittima a Aulla, in provincia di Massa Carrara, al confine con la Liguria. Il corpo di una donna è stato trovato in un’auto rovesciata e travolta dall’acqua, in via della Resistenza, una delle zone più colpite dalle esondazioni.
A Vernazza, nelle Cinque Terre, due dispersi: l’auto su cui viaggiavano è stata travolta dall’acqua, che ha invaso strade e scantinati. Due dispersi anche a Pignone, uno a Borghetto Vara e uno a Aulla.
Ad Aulla, in Lunigiana, sono circa 300 le persone evacuate e ospitate al palasport. Una cinquantina di esse sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco, intervenuti con gommoni.

(continua a leggere su Repubblica.it)