• Mondo
  • martedì 18 Ottobre 2011

Le foto dei palestinesi liberati

I festeggiamenti a Gaza e in Cisgiordania per l'arrivo dei prigionieri scarcerati da Israele

Le autorità israeliane hanno scarcerato oggi i primi 447 prigionieri palestinesi previsti dallo scambio che ha portato alla liberazione di Gilad Shalit. I convogli con a bordo i palestinesi sono partiti questa mattina all’alba dalle carceri israeliane e sono arrivati a Gaza e in Cisgiordania. Gli altri 550 saranno liberati il prossimo mese. «Siamo felici di avere riportato Gilad Shalit a casa», ha detto oggi il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu «è stata una decisione difficile e ho massima comprensione per le famiglie delle vittime». Tra i prigionieri che saranno liberati ci sono infatti anche 280 palestinesi condannati all’ergastolo, tra cui i condannati per l’attentato al ristorante Sbarro di Gerusalemme del 2001, che causò 15 morti e 130 feriti, per il rapimento di Nachshon Wachsman, il soldato israeliano rapito e ucciso durante un tentativo di salvataggio nel 1994, e per l’attacco all’autobus 405, che uccise 16 persone a Tel Aviv nel 1989. Migliaia di persone hanno festeggiato la loro liberazione oggi a Gaza e in Cisgiordania. «Un altro Shalit! Un altro Shalit!», ha urlato spesso la folla invocando nuovi rapimenti per ottenere ulteriori scarcerazioni.