• Internet
  • Questo articolo ha più di undici anni

Come Letizia Moratti pensa di rimontare, su Twitter

Nell'offensiva online del sindaco di Milano una curiosa saldatura tra nuovi mezzi e vecchi messaggi

Quello che è interessante dell’escalation nell’uso di Twitter da parte dello staff di Letizia Moratti, sindaco di Milano in cerca di una rimonta dopo la sconfitta al primo turno da parte di Giuliano Pisapa, è quanto siano tradizionali i messaggi, e quanto semplici i meccanismi demagogici: come se i destinatari del mezzo fossero gli stessi delle passeggiate ai mercati rionali o alle serate del liscio. Che magari è vero, e hanno ragione loro (noi pensiamo sia vero per Facebook, non ancora per Twitter). Ma il flusso dei tweet della signora sindaco è istruttivo per capire come chi la consiglia pensi di rimontare ai ballottaggi, con totale sprezzo dell’ironia, e l’ingenua presunzione di stare parlando a una via di mezzo tra elettori sicuri e bambini di quattro anni: fino da quella ispirata dichiarazione di venerdì.

«Vi ho sempre seguiti tutti. Solo non su Twitter»

//