• Mondo
  • domenica 24 Aprile 2011

Una soluzione per lo smog di Londra?

Una sostanza inventata in Spagna promette di assorbire parte dei gas nocivi

Da un mese, in Inghilterra, il tempo atmosferico è molto clemente. Non ci sono piogge consistenti dal 6 aprile e la temperatura media per la prima metà del mese è di circa 4 gradi più alta del solito. Con il termometro a 25 gradi, i parchi di Londra si sono riempiti di gente che prende il sole o gioca a pallone, e i giornali di commenti frivoli. Il bel tempo porta però all’aggravarsi del problema dello smog, con diverse zone colpite da livelli di inquinamento dell’aria particolarmente alti: tra queste, la città di Londra, lo Yorkshire, il sudest e il nordovest dell’Inghilterra. Negli ultimi giorni la capitale ha avuto per sette giorni consecutivi un livello di smog “alto” o “molto alto”.

Il Regno Unito ha avuto una proroga per adeguarsi alle direttive europee sull’inquinamento, che però scade il prossimo 11 giugno, dopo di che potrebbe scattare la procedura di infrazione. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, sta prendendo in considerazione una nuova invenzione spagnola che potrebbe aiutare ad abbattere i livelli di un gas particolarmente nocivo prodotto dagli scarichi delle auto, il diossido di azoto (NO2). Si tratta di un addittivo in polvere sviluppato dall’Instituto de Tecnología Química di Valencia, che può essere applicato sulle superfici esterne degli edifici in cemento, sull’alluminio e sulla ceramica. L’OFFNOx, questo il nome commerciale della sostanza, assorbe il diossido di azoto con una reazione chimica attivata dalla luce del sole, dall’acqua e dall’ossigeno.

L’efficacia effettiva di questa e simili soluzioni deve ancora essere provata su larga scala, ma esistono anche altre vernici e sostanze progettate per assorbire i gas inquinanti. La città di Londra, a un anno dalle Olimpiadi, potrebbe essere la prima a testarne l’efficacia fuori dal laboratorio.

Foto: LEON NEAL/AFP/Getty Images