• Mondo
  • lunedì 11 Aprile 2011

Fargo allagata

L'esondazione di un fiume sta creando qualche problema alla cittadina resa famosa dal film dei Coen

Fargo è un film del 1996 dei fratelli Coen, uno dei loro film migliori, che prende il nome da un’importante centro del North Dakota, negli Stati Uniti. Oggi Fargo si trova in qualche difficoltà a causa dell’esondazione del Red River del Nord (da non confondere col Red River, il fiume più noto come Mississippi). Ci sono state altre esondazioni in passato, in quella zona, ma nella notte tra sabato e domenica l’acqua a Fargo era alta come soltanto altre tre volte nella sua storia. Per adesso si sono registrati solo danni a oggetti e non alle persone – alcuni abitanti in difficoltà sono stati tratti in salvo in tempo – e a tutti i residenti è stato consigliato di non uscire di casa e razionare l’acqua potabile. A sud del fiume le cose vanno piuttosto bene ma a nord, ha detto il sindaco di Fargo, Dennis Walaker, «ci sono grossi problemi». Il governatore del North Dakota, Jack Dalrymple, ha già predisposto i piani per l’evacuazione delle zone colpite dall’esondazione: i piani diverranno operativi se nelle prossime ore le cose dovessero peggiorare.

Nessuna foto di acqua e alluvioni ci farà più lo stesso effetto dopo aver visto quelle del Giappone, ma queste di Fargo sono comunque notevoli. Inutile però sperare di riconoscere qualche scorcio visto nel film dei Coen: il film Fargo è ambientato a Fargo ma in realtà è stato girato quasi tutto in Minnesota.