• Mondo
  • mercoledì 9 Febbraio 2011

Vacanze in Egitto

Sarkozy ha detto che i suoi ministri d'ora in poi dovranno andare in vacanza soltanto in Francia

Il Primo Ministro e il ministro degli Esteri sono stati recentemente ospitati dal governo di Egitto e Tunisia

Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha invitato i suoi ministri ad andare in vacanza solo in Francia, da adesso in poi. Il governo francese è molto in imbarazzo in questi giorni in seguito alla notizia che due dei suoi ministri sarebbero stati recentemente ospitati dal governo egiziano e da quello tunisino. «D’ora in poi i membri del governo dovranno preferire la Francia come meta delle loro vacanze», ha detto oggi Sarkozy. «Tutti gli inviti all’estero dovranno essere autorizzati dall’unità diplomatica presidenziale, per verificare che siano compatibili con la politica estera francese».

Prima era arrivata la notizia delle recenti vacanze tunisine del ministro degli Esteri, Michèle Alliot-Marie, che avrebbe accettato di andare in Tunisia a bordo di un jet messo a disposizione dall’allora presidente Ben Ali. Subito dopo quella delle altrettanto recenti vacanze egiziane del primo ministro Francois Fillon, che sarebbe stato ospitato dal governo di Hosni Mubarak. L’opposizione ha chiesto le dimissioni di entrambi. «Il governo e i suoi ministri hanno chiaramente un problema con l’etica», ha detto il portavoce del Partito Socialista Francese Benoit Hamon. «Questo è solo un altro esempio dei conflitti di interesse del governo».

Il ministro Alliot-Marie si è difesa dicendo che aveva solo accettato il passaggio sull’aereo di un amico, un uomo d’affari tunisino che gestisce alcune aziende insieme a familiari dell’ex presidente Ben Ali, e che il viaggio non ha minimamente influenzato la sua posizione politica. Il quotidiano satirico francese Le Canard Enchainé ha scritto che il premier Fillon avrebbe addirittura ricevuto in prestito un aereo dal governo egiziano per spostarsi in giro per il paese con la sua famiglia lo scorso gennaio. Il premier Fillon ha confermato di avere incontrato anche il presidente Hosni Mubarak. L’ambasciata egiziana a Parigi per il momento non ha rilasciato nessuna dichiarazione.