• TV
  • domenica 21 Novembre 2010

Gomorra diventa una serie tv

Andrà in onda su Sky, sarà composta da 12 episodi e Saviano collaborerà come supervisoree

Sarà prodotta da Fandango e Cattleya, la casa che ha creato la serie di Romanzo Criminale

Sky Cinema, Cattleya e Fandango stanno lavorando a una serie televisiva basata sul libro di Roberto Saviano Gomorra, che ha venduto due milioni e 250mila copie in Italia e oltre dieci nel mondo. Lo hanno annunciato all’ANSA il presidente di Fandango Domenico Procacci e quello di Cattleya Riccardo Tozzi: secondo le dichiarazioni lo stesso Saviano sta collaborando alla realizzazione della serie, come già fece per l’omonimo film di Matteo Garrone.

Come ha detto Tozzi la serie, che sarà composta da 12 episodi, ha avuto lo stesso iter di Romanzo Criminale, la serie tv Sky prodotta dalla stessa Cattleya nata da un romanzo di Giancarlo Di Cataldo poi diventato film per la regia di Michele Placido. La seconda stagione di Romanzo Criminale è iniziata questa settimana con un audience di 350mila spettatori.

«Come per Romanzo Criminale anche qui c’è la stessa unicità: un libro best seller, un film e poi una serie tv», racconta all’ANSA Riccardo Tozzi, presidente di Cattleya. «Avevamo cominciato a lavorare su un altro soggetto di Saviano, sempre per una serie lunga, poi c’è stato l’incontro con Domenico Procacci che con la Fandango aveva coltivato l’idea di realizzare una serie tv da Gomorra di cui detiene i diritti cinematografici e televisivi. Saviano sta collaborando al progetto, sarà un supervisore, come è stato Giancarlo De Cataldo per Romanzo Criminale, oltre che una fonte di idee: Roberto è il benvenuto in ogni fase del progetto.»

Non si sa ancora quali delle storie narrate nel libro verranno affrontate ma, come afferma Procacci della Fandango, verranno utilizzate parti del libro che non sono state raccontate nel film per motivi di durata.

«Quando abbiamo tratto un film dal romanzo di Saviano — dice all’ANSA Domenico Procacci di Fandango — gli sceneggiatori hanno dovuto fare molte scelte e rinunce dolorose. Avere la possibilità di sviluppare il racconto su 12 puntate, avendo quindi un arco narrativo più ampio, ci permetterà di lavorare anche sul materiale dolorosamente scartato in precedenza. Noi come Fandango mettiamo in gioco la conoscenza della materia Gomorra che ci deriva dal lavoro fatto per il cinema, Cattleya ha dalla sua tra l’altro la grande esperienza di Romanzo Criminale».

La complessa fase di stesura delle sceneggiature durerà ancora mesi, e le riprese dovrebbero iniziare tra circa un anno.