• Mondo
  • mercoledì 29 Settembre 2010

In Canada prostituirsi è legale anche in casa

Un tribunale dell'Ontario ha sancito la legalità della prostituzione anche in casa

La normativa in vigore finora consentiva di prostituirsi solo per strada

Un tribunale dell’Ontario, Canada, ha stabilito che l’attuale normativa sulla prostituzione è incostituzionale perché mette in pericolo la vita di chi si prostituisce. La legge finora in vigore consentiva la prostituzione solo per strada, ma non in casa.

Il giudice Susan Himel ha accolto il ricorso in appello di un gruppo di prostitute che erano state condannate perché gestivano una casa di tolleranza. La sentenza non entrerà in vigore prima di trenta giorni, per consentire al Parlamento di modificare la legge, ma è probabile che il governo ricorrerà in appello allungando ulteriormente i tempi.

«Mentre l’esercizio della prostituzione in strada riguarda solamente il 20 per cento del totale», ha dichiarato durante la sua deposizione il criminologo della Simon Fraser University John Lowman «il 95 per cento delle donne uccise e scomparse fanno parte di questa categoria». Dal 1985, più di trecento prostitute sono scomparse in Canada.