ProPublica, giornale online da premio Pulitzer

Fondato nel 2007, ProPublica non ha fini di lucro e vive grazie alle donazioni di privati e fondazioni

L'inchiesta fu pubblicata la scorsa estate dal magazine del New York Times

Il giornale online ProPublica ha vinto il premio Pulitzer per il giornalismo investigativo. ProPublica è un sito internet fondato nel 2007, non ha fini di lucro e vive grazie alle donazioni di privati cittadini e fondazioni filantropiche. Il suo direttore è Paul Steiger, direttore del Wall Street Journal fino all’acquisto del quotidiano finanziario statunitense da parte di Rupert Murdoch, la sua redazione è formata da 32 giornalisti.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali

L’inchiesta premiata si riferisce ai giorni immediatamente successivi all’uragano Katrina, quando in un ospedale di emergenza allestito nella città di New Orleans medici e infermieri furono costretti a scelte particolarmente drammatiche e dolorose, di fronte al numero gigantesco di feriti gravi e alla mancanza di strumenti e medici. L’inchiesta è stata realizzata da Sheri Fink, medico e giornalista di ProPublica, ed è stata pubblicata lo scorso agosto sul magazine del New York Times. “Un articolo”, si legge nelle motivazioni del premio, “che testimonia le decisioni cruciali – vita o morte – che fu costretto a prendere un medico esausto, quando il suo ospedale si trovò di fatto isolato a seguito dei danni provocati dall’uragano”. Si tratta della prima volta che un sito internet vince un premio Pulitzer.