referendum 2011

Il paese più sviluppato del terzo mondo

La differenza tra l’Italia e il resto del terzo mondo risiede nel fatto che mentre la stragrande maggioranza di quest’ultimi ha una voglia matta di crescere e migliorare, l’Italia no, almeno non credo. E non mi riferisco alle minoritarie eccellenze,

Per Renzi il Terzo Polo è finito

Matteo Renzi su Repubblica commenta così, tra le altre cose, i risultati delle elezioni amministrative e del Terzo Polo «Penso che la vittoria alle amministrative e ai referendum sancisca la fine del Terzo Polo, semmai c’è stato un inizio. A

Gli hanno voltato le spalle

«Per noi non cambia nulla». Eccola, la formula maledetta di chi vuole perdersi, si è già perso, è destinato a perdere. Contro l’onda montante di un paese che invece non solo chiede, ma impone il cambiamento, e lo pratica con

Aria di festa

«Se fossi guidato solo dal lume della ragione dovrei dire che il mondo va verso la catastrofe, che siamo sull’orlo dell’abisso. Tutti gli elementi che abbiamo sotto gli occhi ci prospettano scenari apocalittici. Ma nella storia dell’umanità esiste l’imprevisto, quel

Berlusconi ha perso di nuovo

Berlusconi ha perso di nuovo

Ha votato ai referendum il 56,7%, contro la gestione privata dell'acqua, il nucleare e il legittimo impedimento. La cronaca della giornata

Scalfarotto su chi rappresenta il Pd da Mentana

Ivan Scalfarotto critica la scelta di far rappresentare il PD dal senatore Nicola Latorre nella diretta di Mentana dedicata al referendum «Senza nessuna polemica mi chiedo perché il PD viene rappresentato da Mentana dal Senatore Latorre»

D’Alema invita il governo a dimettersi, con pacatezza

Vista l’alta affluenza al referendum, Massimo D’Alema ha sottolineato la debolezza del governo e lo ha invitato – con toni sobri e garbati – a dimettersi. «Il governo è molto indebolito e sarebbe ragionevole che se ne andasse»

Maroni ha votato SÌ ai primi due quesiti del referendum

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha detto in un’intervista al Corriere della Sera di aver votato SÌ ai primi due quesiti del referendum: «Ho ritirato soltanto le due schede sul quesito relativo all’acqua e ho barrato il SÌ. Si tratta

Italiani, dei quali (quorum) 3 per cento all’estero

Si scopre che c’è circa un tre per cento di italiani che ha votato all’estero. Ma sono potenzialmente di più, perché moltissimi si dimenticano negligentemente di segnalare per tempo la propria posizione (per esempio il sottoscritto). Questi italiani hanno già

Chi si estrania dalla lotta

Chi si estrania dalla lotta

Ogni referendum si può vincere o si può perdere, quello che conta è vincerlo da uomini o perderlo da uomini

Renzi e la posizione del PD sull’acqua

Matteo Renzi sulla Stampa critica la posizione del PD sul secondo quesito del referendum «Quando siamo stati al governo, abbiamo avuto posizioni giustamente assai liberalizzatrici. Ora chiediamo di votare sì al quesito numero due sull’acqua, cioè sulla remunerabilità degli investimenti