• Mondo
  • domenica 4 ottobre 2015

Le foto delle alluvioni in Costa Azzurra

Tra sabato e domenica nel sud della Francia sono morte 20 persone a causa delle forti piogge; a Cannes migliaia di case sono senza energia elettrica

(JEAN-CHRISTOPHE MAGNENET/AFP/Getty Images)

Nella notte tra sabato e domenica 20 persone sono morte in Costa Azzurra, nel sud della Francia, a causa delle fortissime piogge che hanno colpito la regione: tra loro un cittadino britannico, un italiano e un portoghese. Ci sono inoltre dei dispersi, ma lunedì 5 ottobre due persone di cui non si avevano notizie sono state ritrovate ancora vive. Il bilancio, secondo quanto riferito dalla prefettura locale, è comunque ancora provvisorio. Le città più coinvolte dalle alluvioni sono Nizza, Antibes, Biot, Cannes, Vallauris-Golfe-Juan e Mandelieu-la-Napoule.

Tre persone sono morte in una casa di riposo a Biot, quando le loro stanze sono state invase dall’acqua di un fiume straripato. Una persona è morta in un campeggio ad Antibes. A Cannes ci sono cinque morti. Una famiglia di tre persone è rimasta intrappolata sotto un tunnel allagato dalla pioggia a Vallauris-Golfe-Juan; altre sette sono morte nel parcheggio sotterraneo di alcuni palazzi a Mandelieu-la-Napoule e il corpo di un’ottava, ha dichiarato la radio francese Europe 1, è stato ritrovato nella tarda mattinata di lunedì 5 ottobre dai pompieri. Le squadre di soccorso hanno lavorato fino a tarda notte salvando con l’elicottero almeno 23 persone, secondo i dati del ministero dell’Interno. Nove persone, inoltre, sono state arrestate per saccheggio.

Alcuni dei danni principali sono stati causati dall’esondazione del fiume Brague, che scorre poco a nord di Antibes. A Cannes le piogge sono state così intense da trascinare in mare alcune automobili, mentre a Nizza il vento ha sradicato alcuni alberi sulla Promenade des Anglais. Circa 21 mila case sono attualmente senza energia elettrica, 14 mila delle quali a Cannes. Si calcola che nel giro di due giorni la sola città di Nizza abbia ricevuto il 10 per cento di tutta la pioggia che di solito cade in un anno. Le precipitazioni più forti sono comunque passate e dovrebbero raggiungere l’Italia occidentale nelle prossime ore. Le tratte ferroviarie tra Nizza e Tolone sono interrotte, e anche l’autostrada A8 è bloccata tra Antibes e Saint-Laurent-du-Var a causa di un allagamento.

Il presidente francese François Hollande ha detto che mercoledì, durante il Consiglio dei ministri, sarà dichiarato lo stato di catastrofe naturale, che entro tre mesi saranno distribuiti i risarcimenti per i danni e che sarà creato un apposito fondo per aiutare le amministrazioni locali. Nel pomeriggio di domenica Hollande ha visitato i luoghi coinvolti dalle alluvioni.

Mostra commenti ( )