La creatività paga, letteralmente

di Tina Walendy

Come fare – di questi tempi poi – a chiedere alle persone di tirare fuori dei soldi?
L’organizzazione no profit Misereor ci è riuscita con un’idea semplice e intelligente: un poster interattivo installato all’aeroporto di Amburgo mostra al pubblico come una donazione metta in moto l’aiuto alle popolazioni povere nel mondo. Una moneta da due euro diventa il motore di azioni concrete scatenate all’interno dell’istallazione. Una foto scattata in tempo reale al donatore lo rende protagonista dell’esperienza interattiva e viene pubblicata su Facebook per lasciare traccia della sua buona azione.

Che dite, una tipica azione di raccolta fondi con gli operatori avrebbe visto le persone ugualmente disposte a donare, generando allo stesso tempo un passaparola positivo nella rete? Io dico di no. E faccio i complimenti all’agenzia KolleRebbe.

Mostra commenti ( )