Nuove verità sul caso Pasolini

Oggi anche il Corriere torna sul caso dell’omicidio di Pier Paolo Pasolini, concentrandosi in particolare su una seconda auto che sarebbe stata utilizzata quella notte. Entrano dunque in scena, nel nuovo filone di indagini, almeno due carrozzieri: Marcello S. e Luciano C. Il primo però si rifiutò di effettuare la riparazione, che a quanto pare fu portata a termine dal secondo.

Repubblica due giorni fa aveva messo online un video di Mario Martone contenente la testimonianza di Sergio Citti, amico di Pasolini, che aveva effettuato delle riprese pochi giorni dopo la morte e ascoltato alcuni pescatori che si trovavano nelle vicinanze nella notte del massacro. In particolare, da una di queste testimonianze emerge una versione che mette nuovamente in dubbio la verità ufficiale che emerge dalla carte giudiziarie, quella che vede Pino Pelosi come unico responsabile dell’omicidio.