Ho visto la marina di Rosignano

Sabato ho visto la marina del porto turistico di Rosignano, col mio amico Toto Barbato e sua figlia Marina. Caseggiati appena sfornati, pesca e albicocca. Il minuscolo lido di zucchero, un biscottino di spiaggia, il moletto di marzapane. Da una radio, chissà dove, Gianna Nannini gridava sei nell’anima.


Qualcuno aveva innescato le lenze a pane e formaggio, pronto ad accontentarsi dell’eventualità di un muggine. Uno dei pescatori aveva in tasca una copia del Fatto Quotidiano. Marina Barbato aggiungeva sottovoce e lì ti lascio per sempre.