Un anno di blog

Oggi è il 29 aprile. Non è una data memorabile, almeno a quanto ne so: magari lo è per qualcuno dei miei lettori, che compie gli anni proprio oggi. Bene, anche questo blog di matematica compie un anno, non volete fargli gli auguri?

Il bello o il brutto della vita nell’era dell’elettronica è la persistenza delle informazioni, almeno in linea di principio: non ci ricordiamo più quasi nulla, ma se siamo capaci a usare un motore di ricerca possiamo ritrovare quasi tutto. In questo caso è ancora più semplice: il mio editoriale di apertura è qua, e potete rivedervelo per decidere se ho mantenuto o no le promesse.

Di post ne ho scritti parecchi, anche se negli ultimi mesi ho notevolmente ridotto il ritmo; purtroppo non riesco più a stare dietro a tutte le cose che vorrei fare. Ho anche raccolto i primi post in un ebook (liberamente distribuibile; pochi (s)fortunati hanno anche acquistato la copia cartacea autoprodotta), e nel frattempo ho anche pubblicato un libro, sempre di matematica, che però con il blog non ha molto a che fare. Però mi sa che io non sia riuscito a raggiungere il mio obiettivo di partenza: quello di scrivere di matematica per chi della matematica ha paura, se non odio. Ora, è vero che per definizione costoro non leggeranno nemmeno questo post. Ma io sono ottimista, e magari qualcuno di voi lettori è riuscito nell’impresa: o comunque ha delle idee su cosa e come potrei profittevolmente scrivere. Beh, perché non me lo dite? È vero che per scrivere un post mi occorre un po’ di tempo, dato che per prima cosa devo sapere più che bene quello di cui parlerò, ed è vero che ho una lista di possibili post che non finisce più; ma in fin dei conti io voglio scrivere per essere letto, quindi sono pronto a stravolgere la mia (mooolto teorica…) scaletta.

TAG: