Bisogna essere cretini

Si fatica a credere che ci sia in giro gente che aizza odio e forconi contro la presidente Boldrini perché è andata alla cerimonia per Mandela accompagnata dal marito, come qualunque altro leader politico mondiale: e come riportato dalla fonte originale, senza spese.
E quindi, chiedendosi cosa animi simili sciocchezze, le risposte che ci si possono dare purtroppo sono due:
uno, che abbia ragione Boldrini quando dice che a lei donna vengono contestate cose ritenute normali quando si tratta degli uomini, e che il maschilismo si saldi alla stupidità;
due, che i nemici politici di Boldrini abbiano da tempo in moto per lei una personale macchinina del fango.

Fosse per la constatazione che in giro ci sono dei cretini, è dolorosa ma abbiamo imparato a conviverci: alla fine queste stupidaggini sono state dette da uno squinternato professore filogrillino e da un titolo del Giornale. Ma se magari il resto dei media evitasse di montarci la panna con estesi titoli che le chiamano “polemiche” e “del M5S” – sapendo di attingere alle stesse reazioni – forse sarebbero meno complici della ulteriore diffusione della cretineria.