Teresa e gli altri ragazzi

Le coincidenze della storia vogliono che Teresa Mattei ci abbia lasciato proprio poche ore prima dell’inaugurazione delle nuove Camere. Teresa Mattei fu la più giovane delle costituenti, aveva solo 25 anni, ed era l’ultima donna superstite tra gli italiani e le italiane, spesso molto giovani, che disegnarono i fondamenti della nostra repubblica democratica e antifascista.

Spero che la sua vita e il suo esempio siano fonte di ispirazione per tutti noi che ci accingiamo ad entrare nel Parlamento. Che in questo momento così difficile, in cui la tensione politica e sociale sembra riflettersi sui cardini stessi della nostra vita istituzionale, il ricordo di una generazione che seppe costruire un grande Paese a partire dalle sue macerie conduca ciascuno di noi, deputati e senatori, a operare avendo nella mente l’esclusivo interesse della Repubblica e dell’Italia.

Come Teresa e i ragazzi della sua generazione, tanti anni fa, in quegli stessi palazzi.