Mi hanno raccontato

“C’è un paese in provincia di Belluno dove si chiamano tutti con lo stesso cognome, sono fortissimi e non si ammalano mai. Il loro cognome è Bau’ e discendono tutti dallo stesso Bau’. Ero curiosa di vedere questi Bau’”, mi ha detto la mia amica “così un giorno sono arrivata in quel paese ( seguendo tre tizi su una harley Davidson che guidavano senza casco e senza assicurazione, ma questa è un’altra storia, la storia dei fratelli Rossi). Insomma oltre quel paese non c’è nulla, è la fine del mondo, è capo horn. Arrivi al paese dei Baù e lì la montagna finisce, la valle finisce e non si può andare avanti. Per parlare con loro mi sono poi finta una giornalista di Libero. Mi sembrava una buona idea: lì sono tutti leghisti e volevo essergli simpatica. Non mi hanno lo stesso parlato molto perché io sono una donna e le donne mi hanno detto loro, stanno a casa a fare i mestieri. Anche quelle di Libero. I Bau’ Sembravano normali forzuti montanari, non mi hanno svelato il loro segreto. Di certo bevono molto, mangiano pesante”
(Victoria)