Recensioni brevissime di libri difficili (24)

Le 120 giornate di Sodoma, del Marquis de Sade

978-88-541-1921-5

Un concentrato delle più scellerate e minuziose perversioni sessuali della storia della letteratura, giustificate perché “la natura rende più facile il vizio che la virtù”. Una lettura doverosa dagli esiti ascetici; dopo 300 pagine di sesso, sesso e sesso passerebbe la voglia a chiunque.

Trama: Tutto Youporn.com più alcune cose che lì non ci sono (davvero).
Voto: 80 su 100

Pornografia, di Witold Gombrowicz

Sans-titre-1-32

Un concentrato delle più scellerate e minuziose perversioni mentali della storia della letteratura, in un libro inspiegabile dell’autore più inspiegabile al mondo, che di pornografico ha sia lo stile che il pensiero.

Trama: Due signori  vogliono far accoppiare due adolescenti ma la cosa finisce male.
Voto: 97 su 100

Splendori e miserie delle cortigiane, di Honoré de Balzac

4546-splendori-e-miserie-delle-cortigiane

Perché far leggere a scuola il noioso “papà Goriot”, rovinando Balzac agli occhi di ogni adolescente, se quel che si deve sapere a quell’età è insegnato così bene dalle cortigiane?

Trama: Gli splendori e le miserie delle cortigiane.
Voto: 90 su 100

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.