Il ritorno di I.

Una delle principali cause del latitare di nuovi episodi del mio fumetto è un intensissimo editing che ho (quasi) portato a termine. Questo perchè il fumetto, per intero, è di prossima pubblicazione (ottobre/novembre 2011) con la casa editrice Nottetempo. Le modifiche includono nuovi testi, nuovi capitoli, nuovi disegni ed un nuovo carattere tipografico. Riprenderò presto la pubblicazione dei nuovi episodi: nel frattempo, ecco qua le prime nove puntate, tutte assieme e tutte rivedute e corrette.

Questo fumetto è composto per intero da immagini di pubblico dominio o sotto una licenza Creative Commons. Io le ho scelte, montate, assemblate e (talvolta) modificate per ottenere la storia. Lo stile grafico e l’omogeneità dell’opera è il frutto delle mie scelte, del montaggio e delle immagini a disposizione. I testi sono miei, per quanto in alcuni rari casi mi sono preso la libertà di copiare ed incollare citazioni di autori più o meno celebri, e persino di modificarle.

Opere utilizzate:

1.Tommy the Pariah aka Tommaso Meli, Olas Magnus (Olaus Magni or Olaus Magni Gothus), Henry Gerbault, Llyn Hunter, Sarah Kaplan (Photograph of a Royal Doulton “Gibson Girl” plate, created circa 1900).

2. Hans Christian Olsen, Claude Ruggeri, N.A.S.A, Lorenz Stöer, Pieter Bruegel, Queen & Co. (Optic Projection: Principles, Installation and Use of the Magic Lantern, Projection Microscope, Reflecting Lantern, Moving Picture Machine, by Simon Henry Gage and Henry Phelps Gage, Ph.D. Ithaca, New York, Comstock Publishing Company. 1914. page 166.)

3. George W. Lucas, Ralph McQuarrie, J.Morris, Renè Descartes, Olaus Magnus (Olaus Magni or Olaus Magni Gothus), Indiamos, Pamela Coleman Smith.

4. Faith Goble, hiddenleafninja3, Mariana Abasolo, Félix Valloton, William Blake (An illustrations extracted from page 55 of William Blake, painter and poet by Richard Garnett Publisher- London, Seeley. The work is identified as The Babylonian Woman on the Seven-headed Beast. From a water-colour drawing by W. Blake. British Museum).

5. Pipimaru, Palmer Cox (Squibs of California, Or Every-day Life fig. 50, p. 129).

6. Palmer Cox, Master AS (woodcut of Anton Corvinus), Humoristické Listy magazine, year 1874, issue 3, digitized by Czech Academy of Sciences, Henry Chaplin, the London Charivari (Vol. 102, Feb. 13, 1892), doubledareyaa, N.A.S.A.

7. Joe Shuster (Nights of Horror magazine), Playingwithbrushes, Paul Lacroix, (Manners, Custom and Dress During the Middle Ages and During the Renaissance Period), Sittengeschichte des Intimen page 17, Lorenz Frølich (Published in Gjellerup, Karl (1895). Den ældre Eddas Gudesange), Pamela Coleman Smith.

8. Molly of the Radio Patrol comic strip, Dr. C. H. Stratz (Die Körperpflege der Frau, 1907), Christopher Campbell, Le corset “BARAT” (LES DESSOUS ELEGANTS advertising page), cosmo flash, Pearson Scott Foresman, Grands Magasins du Louvre (NOUVEAUTÉS, page 31, FLEURS ET PLUMES No 51, 1911), Encyclopædia Britannica, Nils Heitmann, A. Keeler and Harriet L. (Our Native Trees and How to Identify Them. New York: Charles Scriber’s Sons., 1900), Palmer Cox (Squibs of California, Or, Every-day Life, fig. 5, p. 20).

9. M.C. Escher, Great Soviet Encyclopedia, Richard Hertwig (1909). A Manual of Zoology (p. 492, New York: Henry Holt and Company), Grace Christie (Mrs. Archibald H. Christie), Mrjyn Mo-Rourk, Shazz, Doctcur O’FOLLOWELL, Mme & M, F. Lacroix (Le Corset de toilette au point de vue esthétique et physiologique. Paris: Librairie Médicale et Scientifique.), Tayo (Masques du théâtre Noh).

jjj

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.