Il video con gli spoiler della seconda stagione di Westworld (ehm, no)

Il video con gli spoiler della seconda stagione di Westworld (ehm, no)

Il 9 aprile Jonathan Nolan e Lisa Joy, i creatori di Westworld, hanno partecipato su Reddit a un AMA: è un acronimo di “Ask Me Anything”, un evento in cui persone famose rispondono alle domande degli utenti di Reddit. L’evento è stato organizzato in vista della seconda stagione di Westworld, che sarà trasmessa dal 22 aprile su HBO (negli Stati Uniti) e dal 23 aprile su Sky Atlantic (in Italia). Parlando di come durante la prima stagione gli utenti di Reddit fossero stati molto bravi a capire e anticipare certe svolte della trama, Nolan e Joy hanno detto di aver intenzione di pubblicare un video che svelasse tutti i principali eventi della nuova stagione.

Alcune ore dopo è uscito un video e si è capito che era uno scherzo: nessuno spoiler, si può vedere tutto dall’inizio alla fine.

Contattati da Vanity Fair, i responsabili di HBO hanno detto: «È stata tutta un’iniziativa dei creatori di Westworld. Vi suggeriamo di controllare Reddit per vedere la loro prossima mossa».

La copertina musicale del New Yorker

La copertina musicale del New Yorker

L’ultima copertina del New Yorker è stata realizzata dall’artista Tom Gauld, ed è la prima copertina musicale del settimanale statunitense. Si intitola “Soundtrack to Spring” e mostra una scena di vita cittadina dove ad ogni personaggio è associato un fumetto con delle note musicali. Andando sul sito della rivista è possibile ascoltare le melodie che accompagnano la copertina, semplicemente passando il mouse sopra i fumetti.

Gauld ha spiegato che l’idea di fare una copertina musicale gli è venuta mentre ascoltava sua figlia esercitarsi con il violino in casa: “Mentre l’ascoltavo ho notato che fuori c’erano degli uccelli che cinguettavano sugli alberi. È stato un momento molto piacevole, e ho pensato che sarebbe stato interessante catturarlo in un disegno inserendo le note musicali nei fumetti”. Gauld collabora da anni con la rivista e questa è la sua quarta copertina, dopo una sul Ringraziamento, una sulla lettura, e una sul Natale.

Per girare una battaglia dell’ultima stagione di “Game of Thrones” ci sono volute 55 notti

Per girare una battaglia dell'ultima stagione di "Game of Thrones" ci sono volute 55 notti

L’ottava e ultima stagione di Game of Thrones (che sarà fatta di 6 episodi e andrà in onda nel 2019) è ancora in fase di ripresa, e un paio di giorni fa è uscita una piccola informazione. Jonathan Quinlan, aiuto-regista di molti episodi della serie, ha pubblicato (e poi cancellato) su Instagram la foto di una nota con cui i produttori ringraziano chi ha contribuito a girare le scene di una battaglia. Nella nota si parla, solo per la battaglia, di 55 notti consecutive di ripresa, e di «freddo, neve, pioggia e fango». La nota potrebbe contenere – se foste così bravi da ricordarveli fra un anno – possibili spoiler su quanto succederà, ed è forse il motivo per cui è stata poi cancellata. Resta la notizia di una scena particolarmente lunga: per girare la “Battaglia dei Bastardi” (apprezzata e nota battaglia della sesta stagione) ci vollero 25 giorni.

Nuovo Flash