Una buona imitazione di Barack Obama

Una buona imitazione di Barack Obama

Michelle Obama, moglie del presidente degli Stati Uniti Barack, è stata ospite della puntata di ieri sera della trasmissione Late Show with Stephen Colbert, e ha parlato della sua vita alla Casa Bianca e degli ultimi mesi che ci passerà con la famiglia prima dell’insediamento del prossimo o della prossima presidente. L’intervista è tutta molto brillante e divertente, dovete capire un po’ l’inglese per ascoltarla, ma uno dei momenti più belli è quello in cui Michelle Obama commenta con Stephen Colbert una foto scattata recentemente a lei e suo marito per un servizio della rivista Essence e diventata molto popolare per la sua bellezza ed eleganza. (Dal terzo minuto del video qui sotto).

Colbert ha chiesto a Michelle Obama cosa si stessero dicendo lei e suo marito quando è stata scattata quella foto e lei ha spiegato che tutta la scena era molto meno poetica di quanto non sembri: Barack Obama aveva poco tempo da dedicare al fotografo della rivista e dopo cinque minuti dall’inizio degli scatti Michelle Obama stava cercando di calmarlo e convincerlo a restare ancora un po’ per finire il lavoro. Michelle Obama ha poi raccontato dell’atteggiamento spazientito di suo marito durante le molte fotografie per cui si devono mettere in posa, spiegando che ha “due sorrisi” per fare le foto, che li fa, e che poi se ne vuole andare subito.

Questo:sorriso_obama

Oppure, questo:sorriso_obama2

Colbert ha poi chiesto a Michelle Obama se sapesse fare altre imitazioni di suo marito, e lei ha raccontato che sia lei che le loro due figlie Sasha e Malia fanno delle ottime imitazioni di Barack Obama. Poi ha fatto quella del tipico Barack-Obama-che-spiega-qualcosa-di-serio-alle-sue-figlie-a-cena. Le è riuscita particolarmente divertente. Dal quinto minuto in avanti.

«Le Skittles sono caramelle. I rifugiati sono persone»

«Le Skittles sono caramelle. I rifugiati sono persone»

Donald Trump Jr., uno dei figli del quasi-omonimo candidato Repubblicano alle presidenziali statunitensi di novembre, ha twittato ieri uno strampalato paragone che secondo lui avrebbe dovuto spiegare con efficacia il problema dell’accoglienza dei profughi siriani negli Stati Uniti: «Se vi dicessi che in una tazza piena di skittles (famose caramelle di zucchero colorato) ce ne sono tre che potrebbero uccidervi, ne prendereste una manciata? Questo è il problema che abbiamo con i rifugiati siriani.»

Il tweet di Trump Jr. e il suo strampalato paragone sono stati molto criticati e presi in giro. Su Twitter molti utenti hanno postato foto di rifugiati siriani con l’hashtag #notaskittle, “non è uno skittle”.

E infine anche Wrigley America, la società che produce le caramelle Skittles, ha diffuso un comunicato che dice:

Le Skittles sono caramelle. I rifugiati sono persone. Non riteniamo che questa sia un’analogia appropriata. Non faremo ulteriori commenti, perché potrebbero essere scambiati per marketing.

 

Il nuovo trailer italiano di “Lego Batman”

Il nuovo trailer italiano di "Lego Batman"

È online la versione italiana del trailer di Lego Batman – Il film, che arriverà in Italia nel febbraio 2017. È uno spinoff di The Lego Movie, il film del 2014 in cui Batman era uno dei protagonisti. Il film parla di Batman, di Joker, di Gotham City e di un ragazzo che Batman deve crescere, suo figlio. Se vi è piaciuto The Lego Movie ci sono grandi possibilità che possa piacervi anche Lego Batman – Il film. Un dilemma dal film: Batman vive nella cantina di Bruce Wayne o Bruce Wayne vive nella soffitta di Batman?

Nuovo Flash