Secondo un artista è il Trump Hotel di Washington ad essere un posto di 💩

Secondo un artista è il Trump Hotel di Washington ad essere un posto di 💩

La sera del 13 gennaio l’artista Robin Bell ha proiettato sull’ingresso del Trump International Hotel sulla Pennsylvania Avenue di Washington la scritta «SHITHOLE» insieme a tanti emoji che rappresentano una cacca sorridente, questa 💩. Non è la prima volta che Bell proietta delle scritte sul Trump Hotel di Washington.

L’uso della parola shithole, che letteralmente significa «cesso» o «latrina» ma in senso figurato indica un «posto schifoso, squallido, lurido o detestabile», è una citazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump: l’11 gennaio, durante un incontro con alcuni senatori, Trump ha usato questa parola per descrivere i paesi dell’Africa e dell’America Latina da cui molte persone si trasferiscono negli Stati Uniti. Nell’ultima settimana i giornali e i siti di notizie americani sono stati pieni di commenti e analisi su questa dichiarazione di Trump, sul suo significato e sulle sue conseguenze.

Bell ha diffuso su Twitter un video con la proiezione. All’inizio si leggono le scritte «Not a D.C. resident?/Need a place to stay?/Try our shithole/This place is a shithole», che significano “Non sei di Washington?/Hai bisogno di un posto dove stare?/Prova il nostro posto di merda/Questo è un posto di merda”. Seguono gli emoji con la scritta «SHITHOLE».

Poi si legge «The president is distracting us from politics that are harming us/Stay vigilant», cioè “Il presidente ci sta distraendo dalle politiche che ci danneggiano/Siate vigili”. Alla fine si legge «Pay Trump bribes here», cioè “Pagate le tangenti a Trump qui”: è un riferimento a voci non confermate secondo cui diversi diplomatici stranieri che arrivano a Washington alloggerebbero nell’hotel di proprietà di Trump per ingraziarselo.

La foto dell’aereo finito sulla scogliera di una spiaggia a Trebisonda, in Turchia

La foto dell'aereo finito sulla scogliera di una spiaggia a Trebisonda, in Turchia

Ieri sera un Boeing 737-800 della Pagasus Airlines è uscito dalla pista durante l’atterraggio nell’aeroporto internazionale di Trebisonda, in Turchia.  L’aereo era partito da Ankara, trasportava 162 passeggeri e sei membri dell’equipaggio, ma nessuno è stato ferito a causa dell’incidente. Non è ancora chiaro cosa sia andato storto; dopo essere uscito dalla pista, l’aereo è finito sulla scogliera adiacente all’aeroporto della città.
Dopo una momentanea interruzione, il traffico aereo è ripreso regolarmente.

L’ultimo acquisto del Barcellona è entrato al Camp Nou a piedi nudi, per rispetto

L'ultimo acquisto del Barcellona è entrato al Camp Nou a piedi nudi, per rispetto

Sabato mattina il Barcellona ha presentato al Camp Nou il suo ultimo acquisto nel mercato invernale, il difensore colombiano Yerry Mina, comprato dai brasiliani del Palmeiras. Mina ha 23 anni, se ne parla molto bene da almeno un paio di stagioni e prima d’ora non aveva mai giocato per un club europeo, tantomeno in uno così importante come il Barcellona. Nel corso della presentazione al Camp Nou, Mina si è tolto le scarpe e i calzettoni ed è entrato in campo per la prima volta a piedi nudi, pregando: è un rituale che ha sempre fatto ad ogni suo trasferimento ed è ispirato a un versetto della Bibbia.

Nuovo Flash