Una bella storia dietro una bella foto

Una bella storia dietro una bella foto

Dal 30 agosto circola online una foto in cui si vedono due ragazzi: uno è Travis Rudolph, forte giocatore di 21 anni della squadra di football della Florida State University, e l’altro è Bo Paske, studente di una scuola che la squadra stava visitando. I due sono seduti insieme alla mensa scolastica della Montford Middle School, in Florida. Rudolph ha detto di aver visto Paske solo al tavolo e quindi gli ha chiesto: «Posso sedermi qui con te a mangiare?». Lui gli ha risposto: «Certo, perché no?». Rudolph – che è considerato una star del football universitario americano – non lo sapeva ma Paske è autistico, e per questo viene spesso isolato. Qualcuno ha fatto una foto ai due e poi l’ha mandata a Leah Paske, la madre di Bo, che l’ha pubblicata su Facebook: è stata condivisa più di 14mila volte.

Il film di Netflix sulla dura vita delle mascotte

Il film di Netflix sulla dura vita delle mascotte

Mascots è un mockumentary – un documentario finto che non dice di essere finto – che arriverà su Netflix a ottobre: è diretto da Christopher Guest e parla della vita di quelle persone che negli Stati Uniti si mettono dentro buffi costumi per fare felice altra gente, senza quasi mai ottenere nemmeno un briciolo di celebrità. Il film parla anche dell’importante competizione per l’ambito premio di miglior mascotte del mondo. Uno dei personaggi – che è anche uno degli attori di Silicon Valley – dice che fare la mascotte è un po’ come essere sposato: «Ci vuole collaborazione, devi saper ascoltare e anche se qualcuno ti urla contro non puoi parlare: ed è una buona lezione per un matrimonio». Di nuovo: è-un-mockumentary.

Le nuove banconote australiane hanno una stella in 3D

Le nuove banconote australiane hanno una stella in 3D

Il 31 agosto la Banca centrale australiana ha pubblicato su YouTube un video che spiega come sono fatte le nuove banconote da 5 dollari australiani (pari a un po’ meno di 4 euro) che ha messo in circolazione da poco. Servono a combattere la contraffazione di banconote e sono piene di cose avanzatissime (figure che sembrano in 3D e numeri che cambiano verso a seconda del punto da cui li si guarda) che le rendono praticamente impossibili da duplicare. E c’è anche una parte in rilievo, per i non vedenti.

Nuovo Flash