Il trailer del nuovo film di Sean Penn, di cui si parla malissimo

Il trailer del nuovo film di Sean Penn, di cui si parla malissimo

È stato pubblicato il trailer di The Last Face, il film di Sean Penn con Charlize Theron, Javier Bardem e Jean Reno. The Last Face è il primo film di Penn dopo Into The Wild, che uscì nel 2007: è ambientato in Liberia e i protagonisti sono la direttrice di una ONG e un medico, che prima si innamorano e poi si allontanano per questioni etiche, relative al loro lavoro. È un film di cui si parla malissimo: quando fu proiettato a Cannes alcuni critici dissero che era il peggior film del festival. Si è detto che la regia sembra di un amatore, che il tema dei rifugiati viene banalizzato e sfruttato in modo offensivo, che le frasi che si dicono i protagonisti sono banali, che quasi ogni cosa del film è fatta male. Giudicate voi.

Da dove vengono i nomi delle strade di Parigi

Da dove vengono i nomi delle strade di Parigi

Un ingegnere francese di Google, Guillaume Derolez, ha realizzato una mappa interattiva di Parigi che, utilizzando i dati del comune, fornisce informazioni sulla storia e l’origine della toponomastica cittadina. Sulla cartina ci sono punti di colori diversi (in bianco ci sono le strade e in giallo le piazze, per esempio) e cliccando su ogni punto si scoprono nomi, date, descrizioni e altre brevi informazioni sul nome di quel luogo.

Marie de Rabutin-Chantal, conosciuta come Madame de Sévigné, abitava davvero in rue de Sévigné, per esempio. La rue di Pont-aux-Choux (“choux” significa “cavolo”) deve il suo nome al fatto che nella zona c’era un ponte che passava sopra un fossato con degli orti in cui venivano coltivati ortaggi. La mappa si può consultare qui.

schermata-11-2457716-alle-13-02-02

Il Perozzi, Pablo Neruda e il proiezionista Alfredo

Il Perozzi, Pablo Neruda e il proiezionista Alfredo

Philippe Noiret – nato nel 1930 e morto a 76 anni il 23 novembre di 10 anni fa – è stato un attore francese e ha recitato per due dei migliori registi americani di sempre (George Cukor e Alfred Hitchcock) ma le cose per cui è davvero famoso le ha fatto in Italia, dove ha recitato nei film di Franco Zeffirelli, Mario Monicelli, Giuseppe Tornatore, Ettore Scola e Francesco Rosi. Noiret aveva una faccia da buono ed era capace di far ridere, ma ha avuto anche parti serissime e difficili in film controversi: in La grande abbuffata è uno degli amici che decidono di uccidersi di sesso e cibo, per dire. I ruoli per cui ci si ricorda Noiret, e quelli per capire che attore è stato, sono però altri tre, secondo noi: quello comico in Amici miei di Monicelli, in cui interpreta “il Perozzi”; quello in cui interpreta Pablo Neruda in Il postino, l’ultimo e più bel film di Massimo Troisi; quello in Nuovo cinema paradiso, che se riuscite a vederlo senza piangere siete molto forti o molto aridi.

Amici miei

Il postino

Nuovo Cinema Paradiso

Nuovo Flash